Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Stampa Usa: per Steve Jobs solo sei settimane di vita

Il National Inquirer pubblica delle foto del guru di Cupertino visibilmente sofferente. Ma sui blog circolano altre voci: è una bufala

17 Feb 2011

Steve Jobs avrebbe solo sei settimane di vita. A riportare le
notizia il quotidiano statunitense The National Inquirer che ha
pubblicato alcune foto di uno Jobs "scheletrico", come
commenta il quotidiano Usa. Il guru di Cupertino è stato
fotografato l'8 febbraio fuori dal Centro Oncologico di
Stanford, a Palo Alto, in California, dove si sottopone alla
chemioterapia. Il fondatore di Apple soffre di una recrudescenza
del cancro al pancreas, diagnosticato la prima volta nel 2004 che
lo ha costretto, nel 2009, a un trapianto di fegato.

Il quotidiano ha fatto commentare le immagini dallo specialista di
terapia intensiva Samuel Jacobson.  "A giudicare dalle foto –
ha detto – Jobs è vicino alla fase terminale. Direi sei
settimane". Jobs, 55 anni, è alla sua terza assenza dal
lavoro per malattia in sette anni. L'ultima l'aveva
annunciata lo scorso 17 gennaio con una e-mail ai suoi dipendenti,
spiegando che avrebbe dedicato più tempo alla sua salute e
aggiungendo che avrebbe continuato comunque ad essere coinvolto, in
quanto Ceo, nelle decisioni strategiche dell'azienda.

La notizia, ovviamente, ha fatto il giro della Rete, soprattutto
tra i siti specializzati e tra i blog. Da Appleinsider
all'italiano MacCity, fino Walk Like Steve Jobs, tutti i siti
"Apple-addicted" esprimono dubbi su quanto riportato
dall'Enquirer. Il primo è legato al fatto che, proprio oggi,
Jobs insieme a Zuckerberg (Facebook) e Schmidt (Google) ha in
programma un incontro con il presidente Obama. Un appuntamento che
non sarebbe stato confermato se lo stato di salute fosse davvero
quello descritto e fotografato dall’Inquirer.

A Wall Street Il titolo di Cupertino perde l'1,28% a 358,54
dollari.