Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Su Facebook debutta Deals e si accende la guerra degli sconti online

Il social network battezza il servizio che sfida Groupon. Si parte in via sperimentale negli Usa ad Atlanta, Austin, Dallas, San Diego e San Francisco

26 Apr 2011

Facebook all’attacco dei gruppi di acquisto online. Il social
network ha infatti lanciato "Deals", il servizio grazie
al quale gli utenti potranno ricevere sconti da usare nella propria
città. Per ora l'iniziativa, in forma sperimentale, parte in
cinque città degli Stati Uniti. Deals sarà attivo ad Atlanta,
Austin, Dallas, San Diego e San Francisco. Il social network,
rispetto alle concorrenti, ha il vantaggio di potere contare su una
rete di 600 milioni di utenti, che potranno darsi consigli a
vicenda su sconti e offerte. "Gli sconti si possono ricevere
via email", ha detto al New York Times Emily White,
responsabile delle attività locali del social network, spiegando
che il servizio è personalizzabile e gli sconti "si potranno
vedere sulla pagina di Facebook in qualsiasi momento della
giornata".

L'obiettivo è chiaro: inserirsi nel mercato in cui aziende
come Groupon e LivingSocial sono diventate grandi grazie a un
meccanismo molto semplice: l'utente acquista un servizio via
internet generalmente alla metà del prezzo effettivo, stampa il
tagliando e si presenta nel negozio o nell'attività (per
esempio cinema, palestre, parrucchieri) che ha fatto
l'offerta.

La mossa del sito creato da Mark Zuckerberg arriva a pochi giorni
dal lancio di Google Offers, il secondo tentativo del motore di
ricerca di entrare nel settore (il primo era stato alla fine
dell'anno scorso, quando aveva cercato di comprare direttamente
Groupon, ma senza alcun risultato). Anche in questo caso si inizia
con gli Stati Uniti e il progetto pilota parte da Portland, New
York e San Francisco.