Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Twitter dà la volata alla tv (negli Usa)

Dal Royal Wedding alle serie tv, gli spettatori americani interagiscono sul sito di micro-blogging mentre guardano il piccolo schermo. E gli ascolti salgono

06 Mag 2011

Le nozze reali tra William e Kate in Inghilterra hanno
rappresentato un matrimonio anche per Twitter, quello con la
televisione. Un’integrazione (video relativi al Royal Wedding
sono stati inclusi in alcuni post sul sito) costosa, ha fatto
sapere il sito di micro-blogging, ma che ha definitivamente
dimostrato che poter commentare gli eventi televisivi tramite
Twitter ha un effetto volano sulla tv.

Non a caso, Twitter sta conquistando un posto di primo piano nella
programmazione tv – almeno negli Stati Uniti. La funzione di
social sharing, per esempio, è inclusa nella Sync for iPad di
Grey’s Anatomy, la nota serie del canale Abc, che può essere
seguita in contemporanea con la messa in onda in tv anche sulla
lavagnetta Apple: chi vede la sit-com medica dall’iPad può
commentarla in tempo reale con i tweets.

E poi ci sono i cosiddetti “tie-in”, a metà tra promozione e
gemellaggio: Mtv, la nota tv musicale, ha dimostrato di credere
fortemente in Twitter quando si è messa a cercare il suo primo
Twitter jockey, ultima evoluzione del dj, mentre The Science
Channel ha incluso Twitter nella sua programmazione l’anno scorso
aggiungendo i tweets alla serie An Idiot Abroad. Anche la serie
It’s Always Sunny in Philadelphia ha introdotto Twitter nello
show con la app “Sunny Tweets” che permette agli utenti di
interagire tra loro e che ospita gli attori del programma che si
scambiano tweets durante lo show.

E per chi si chiedesse ancora quando Twitter conti nel dare una
mano alla tv e attrarre spettatori, basta pensare che l’edizione
2010 dei Grammy Awards ha registrato un incremento del 35%
dell’audience rispetto al 2009 e probabilmente l’integrazione
del social ha avuto un ruolo in questo successo. Più di recente,
il pubblico ha partecipato attivamente al Super Bowl tramite
Twitter, facendo segnare un nuovo record di tweets mandati ogni
secondo. Resta da vedere come cambierà il rapporto tra interazione
su Twitter e audience man mano che un numero crescente di persone
abbandonerà la tv tradizionale a favore della web tv, un trend che
secondo molti analisti già è avviato.