Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Web-boom, gli adolescenti stregati da Facebook e blog

Secondo il rapporto della Società italiana di pediatria il 97% dei ragazzi possiede almeno un Pc e il 51% naviga in Rete tutti i giorni

17 Dic 2009

Internet continua  a fare da “sirena” per gli adolescenti con
Facebook e social network considerati sempre più irrinunciabili. A
dirlo il rapporto annuale della Società italiana di Pediatria che
ha censito un campione di 1.300 studenti delle scuole medie
inferiori italiane di età compresa tra 12 e 14 anni.
Stando al rapporto, se nel 2000 solo il 37% degli adolescenti
ammetteva di avere un Pc e il 5% di avere navigato su web almeno
una volta, oggi la percentuale di chi possiede un computer è
schizzata al 97% (il 16% degli intervistati ha dichiarato di averne
due) mentre quelli che si collegano a Internet tutti i giorni è il
51%. 

Per quanto riguarda i social network il 50% degli studenti censiti
ha già un profilo e il 17% è in procinto di farselo. La causa di
tanto interesse? La voglia di farsi nuovi amici, motivo per cui la
maggior parte degli iscritti ai social network si propone anche a
sconosciuti.
Chat e messenger sono utilizzati dal 75% dei ragazzi. Il 31% dei
giovani navigatori ammette  di parlare di sesso su internet e il
20,7% ha dato il proprio numero di telefono; percentuali, queste,
che salgono rispettivamente al 45,1% e al 37,2% tra i ragazzi che
trascorrono in Rete più di tre ore al giorno.

Circa l'80% degli adolescenti è abituale frequentatore di You
Tube, il 22% ha inviato un suo filmato, e il 41% ha un suo blog. Ma
l’uso massiccio del web non sembra aver mandato in cantina la Tv:
a guardarla più di tre ore è il 23% del campione. Ma, secondo la
Società di Pediatria, tra chi guarda la Tv si rilevano una serie
di comportamenti negativi come volere ciò che si vede in
pubblicità (27,3%) o provare indifferenza di fronte ad immagini
violente (51%).

Internet infine determina anche i comportamenti della “vita
reale”. Il 29,5% dei ragazzi dichiara di fumare sigarette e la
percentuale che sale al 43,2% tra coloro che stanno su Internet
più di tre ore al giorno. L'8% degli adolescenti (nel 2007 era
il 4,7%, nel 2008 il 6,4%) fa uso di cannabis, ma tra chi si
collega più di tre ore al giorno la percentuale sale al 15,6%.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link