Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Wimp, la library musicale che “piace” alle major

Il servizio era stato lanciato in versione beta lo scorso anno e ora sta per diventare a pagamento

22 Feb 2010

Aspiro Music, leader nel mercato scandinavo del mobile
entertainment, e Platekompaniet, store multimediale norvegese, in
cooperazione col provider Telenor hanno lanciato al festival di
Oslo “by: Larm” un servizio di streaming musicale, Wimp.

Wimp è stato lanciato in versione beta lo scorso anno, ed è un
servizio basato sull’abbonamento che permette agli utenti di
accedere legalmente a una library musicale online dal pc o dallo
smartphone. Gli utenti possono cercare nuova musica, creare
playlist, scegliere i preferiti. Wimp ha stretto accordi con più
di venti fornitori di contenuti. Fra questi, oltre a piccole case
discografiche indipendenti, ci sono le quattro sorelle del disco:
Sony, Universal, Emi e Warner. I brani disponibili sono più di 6
milioni e mezzo, e diventeranno di più, perché Wimp sta cercando
nuovi partner per stringere nuovi accordi.

Wimp ha inoltre una equipe editoriale che categorizza la musica,
pubblica le playlist e raccomanda nuove e vecchie canzoni, con
particolare attenzione alla musica norvegese. Secondo una recente
ricerca sugli utenti della versione beta, il 94% delle persone è
soddisfatta del servizio, il 92% lo raccomanderebbe agli amici e
l’80% è disposto a pagare per usufruirne. “I risultati del
test sono un’ulteriore prova che abbiamo sviluppato un servizio
su cui i partner della distribuzione internazionale possono fare
affidamento”, ha detto il Ceo di Aspiro Gunnar Sellaeg.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link