Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Abi e Inail spingono sulla Pec

Siglato oggi un protocollo di intesa con le principali associazioni imprenditoriali. Obiettivo: diffondere l’uso della e-mail certificata nella gestione del rapporto assicurativo

08 Giu 2011

Un programma di interventi per l’implementazione dell’uso da
parte delle imprese della Posta elettronica certificata con
l’obiettivo sviluppare l’innovazione digitale, incrementare
l’accessibilità dei sistemi di e-government e facilitare
l’attività istituzionale dell’Inail con i datori di
lavoro.

Sono questi i tre pilastri del Protocollo d’intesa per la
diffusione della Pec nelle comunicazioni inerenti la gestione del
rapporto assicurativo sottoscritto oggi a Roma, da Abi e Inail con
Confindustria, Confcommercio, Confartigianato, Cna, Confesercenti,
Casartigiani, Agci, Ance, Ania, Cia, Claai, Coldiretti,
Confragricoltura, Confapi, Confcooperative, Legacoop.

“L’accordo – fa sapere l’Abi – risponde all’esigenza di
conseguire efficienza ed economicità nell’attività delle
pubbliche amministrazioni attraverso l’erogazione di servizi in
cooperazione, la semplificazione amministrativa e l’accesso da
parte dei cittadini e delle imprese ai servizi online”.

Le parti firmatarie si impegnano a realizzare congiuntamente
attività di formazione e di informazione sull’utilizzo e sui
benefici derivanti dalla Posta elettronica certificata e più in
generale dai processi di dematerializzazione e digitalizzazione
dell’attività amministrativa.

Il Protocollo sarà valido per un triennio. Le parti coivolte
organizzeranno le modalità di intervento verificandone
preventivamente la fattibilità con l’impegno a costituire un
gruppo di monitoraggio per l’individuazione delle eventuali
criticità e la definizione degli interventi correttivi.