Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Decolla “PA in cammino”, progetto a caccia degli enti più innovatori

L’iniziativa lanciata da Fondazione Milano, in collaborazione con Forum PA, farà tappa nei Comuni e nelle Province italiane che hanno lanciato progetti Ict per il front e il back office. In campo anche Italtel, Fujitsu, Fastweb e Microsoft

13 Apr 2011

Un progetto per valorizzare le PA locali all’avanguardia. È
questo l’obiettivo di “PA in cammino”, l’iniziativa
promossa da Fondazione Milano, in collaborazione con Forum PA, e
sponsorizzata da quattro multinazionali dell’Ict e delle
Telecomunicazioni come Fastweb, Fujitsu, Italtel e Microsoft.

“Fondazione Milano è impegnata ormai da un decennio nel
promuovere l’educazione e la formazione artistica e
intellettuale, con uno sguardo costante all’innovazione e al
futuro – spiega Umberto Paolucci, presidente di
Fondazione Milano – Con il recente ampliamento della sua mission a
centro di competenza per l’innovazione nella pubblica
amministrazione, Fondazione ha confermato la propria ferma
convinzione che stare nel cambiamento sia fondamentale per
stimolare la sperimentazione e il rinnovamento. Il progetto PA in
Cammino, in quest’ottica, significa inserirsi nel cambiamento che
sta vivendo la nostra amministrazione pubblica e contribuire ad
accelerarlo mettendo in comunicazione tra loro le eccellenze locali
in tema di innovazione”.

“Questo progetto si inserisce in un percorso che Forum PA ha
avviato ormai da tempo e su cui lavora 365 giorni l’anno per far
conoscere, valorizzare e soprattutto mettere in rete tra loro le
esperienze di innovazione che nascono e si sviluppano nei territori
– puntualizza Gianni Dominici, direttore
generale di Forum PA – Non a caso quest’anno "fare
rete" è anche il tema guida di Forum PA 2011, perché
pensiamo che la rete non sia solo uno strumento, ma la metafora di
un diverso modello organizzativo fatto di cooperazione,
collaborazione virtuosa tra PA, imprese, cittadini e terzo settore,
sviluppo della società della conoscenza e di una cultura
dell’open government e degli open data. Un modello che appare
sempre più come una strada obbligata per colmare il gap di
innovazione del nostro Paese”.

Il viaggio di PA in cammino partirà da Milano il prossimo 26
aprile. Due camminatori professionisti de Il Movimento Lento
raggiungeranno a piedi Parma, Bologna, Firenze e Pisa raccontando
l’esperienza di alcune amministrazioni locali che, grazie
all’impiego delle nuove tecnologie, sono riuscite a innovare i
propri processi, nonché i servizi offerti a cittadini e
imprese.
Sarà possibile seguire online il percorso dei camminatori grazie
alla partnership con la piattaforma di social networking ThinkTag
Smart. Qui saranno pubblicati i percorsi, gli appunti di viaggio,
le video-interviste ai cittadini e alle amministrazioni e le buona
pratiche raccolte. Sarà inoltre possibile, per le PA locali non
toccate dal cammino, segnalare le proprie eccellenze in tema di
innovazione per costruire una mappa virtuale della pubblica
amministrazione innovativa nel nostro Paese.

“La pubblica amministrazione si è data un percorso di
ammodernamento che trova nel Codice dell’Amministrazione Digitale
una sintesi importante nell’ottica di migliorare la propria
efficienza e rendere più semplice la vita dei cittadini –
sottolinea Stefano Pileri, Ad di Italtel –
L’innovazione digitale è strumento per lo sviluppo competitivo
del Paese e per la risoluzione delle grandi sfide poste alla nostra
società che riguardano la salute e l’assistenza, l’education,
l’energia e l’ambiente, la sicurezza. L’industria
dell’Information&Communication Technology deve giocare un ruolo
attivo nel processo di innovazione in atto offrendo le tecnologie
abilitanti, come il video ad alta definizione e il cloud computing,
e stimolando nuovi modelli di cooperazione tra soggetti diversi –
istituzioni, industria e mondo finanziario – che rendano
economicamente realizzabili questi grandi progetti”.
La prima tappa del cammino sarà il 27 aprile presso il Comune di
Parma che organizzerà, con il contributo di Italtel, un evento
aperto alla cittadinanza sul tema dell’innovazione legata alla
sicurezza.

Il 29 aprile PA in Cammino coinvolgerà invece la Provincia di
Bologna che, insieme a Fujitsu, ha attivato un progetto di
virtualizzazione delle postazioni desktop dei propri dipendenti.
Questo progetto consentirà un miglioramento nella qualità dei
servizi Ict in termini di prestazioni e affidabilità, e un
risparmio importante di risorse che potranno essere riutilizzate
per finanziare ulteriormente il cambiamento e alimentare la
continuità dell’innovazione Ict.

“Progetti come quello sviluppato dalla sinergia tra Fujitsu e la
Provincia di Bologna dimostrano concretamente come sia possibile
utilizzare la tecnologia e l’innovazione per creare efficienza e
semplificazione dei processi nella Pubblica Amministrazione –
ricorda Pierfilippo Roggero, presidente e
amministratore delegato di Fujitsu – La PA ha bisogno di una
gestione razionale degli investimenti in Ict e di una vision non
frammentata, ma di lungo periodo. Secondo i risultati
dell’Osservatorio eGovernment 2010 della School of Management del
Politecnico di Milano, nel 2010, dopo circa 10 anni di progetti
legati all’eGovernment, meno del 60% degli enti si preoccupa di
definire quali siano i costi per la manutenzione ordinaria delle
soluzioni sviluppate e meno del 50% per quella evolutiva. Se non si
avviano azioni decise e strutturate di reale investimento e
ripensamento dei processi per incrementare l’efficienza delle
infrastrutture, sarà sempre più difficile liberare risorse
attraverso la tecnologia da investire in ulteriori progetti
innovativi. Inoltre, uno scenario come quello appena descritto
costringerà l’Italia a stazionare ancora in una posizione poco
competitiva a livello europeo”.

A Firenze, il 2 maggio “PA in Cammino” farà tappa
all’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, che ha recentemente
adottato un sistema innovativo di comunicazione integrata basato
sulla tecnologia Microsoft, sia per condividere rapidamente e in
sicurezza informazioni preziose e sensibili, sia per intervenire
con cure mirate e personalizzate per ogni bambino in tempi molto
ridotti.

“Siamo orgogliosi di partecipare a PA in Cammino, che dimostra
ancora una volta come l’adozione della tecnologia possa aiutare
la Pubblica Amministrazione ad essere più efficace nell’offrire
servizi migliori ai cittadini – afferma Pietro Scott
Jovane
, amministratore delegato di Microsoft Italia – Il
progetto che abbiamo sviluppato nasce dalla necessità sentita dai
46 luminari dell’Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale
Pediatrico Meyer di Firenze di condividere il consulto in tempo
reale fra di loro e in quest’esperienza abbiamo fatto confluire
tutti i valori e i punti di eccellenza che contraddistinguono
Microsoft da sempre: la fiducia nella “magia” del software,
capace di trasformare la comunicazione per renderla finalmente
integrata, più utile, efficace e semplice per l’utente, la
stretta collaborazione con i nostri partner, dal momento che anche
quest’iniziativa ha visto il coinvolgimento fattivo di Gemm
Informatica, una delle 25mila aziende italiane con cui lavoriamo
ogni giorno ed infine il grande senso di responsabilità nei
confronti del nostro Paese, che ci ha spinto a contribuire a questa
concreta storia di successo nell’ambito della sanità”.

Infine, il 6 maggio, i camminatori arriveranno presso il Comune di
Pisa dove, in collaborazione con Fastweb nel contesto dell’
”Internet Festival”, saranno presentati i progetto di
e-government realizzato dal Comune Pisa e sarà previsto anche un
intervento anche il Cnr.
“Non ci sono dubbi, la PA si sta trasformando grazie
all’introduzione della banda larga e delle moderne tecnologie –
dice Sergio Scalpelli, direttore delle Relazioni
Istituzionali e Esterne di Fastweb – L’obiettivo è di accelerare
ulteriormente questo processo che porta efficienza, che semplifica
la vita dei cittadini e che accelera l’alfabetizzazione digitale
delle famiglie italiane. In questi anni Fastweb ha contribuito
molto al rinnovamento delle reti di telecomunicazioni in Italia e
continua ad affiancare la PA nell’innovazione dei sistemi di Ict.
La speranza è che i grandi progressi della Pubblica
Amministrazione possano innescare un circolo virtuoso che dalla PA
si estenda a tutti i cittadini e le imprese portando un incremento
nella competitività del sistema Italia”.

Il viaggio si concluderà a Roma il 9 maggio dove, in occasione
dell’inaugurazione del Forum PA 2011, i risultati dell’intero
progetto verranno discussi durante il convegno “PA in Cammino:
viaggio nella pubblica amministrazione che innova”. Aziende e
amministrazioni pubbliche si confronteranno inoltre sul tema
dell’innovazione nella PA grazie agli spunti che emergeranno
dall’indagine “Digitalizzazione e PA. Il punto di vista dei
cittadini”, presentata in esclusiva dalla società di ricerche di
mercato Lorien Consulting.
Partner del progetto anche Burson-Marsteller, società di
consulenza di comunicazione e relazioni pubbliche, che curerà
tutte le attività di comunicazione esterna.