Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Dominio in omaggio per chi attiva la Pec

07 Feb 2011

Il 2011 sarà l’anno della Posta Elettronica Certificata (Pec),
strumento di comunicazione sempre più diffuso sul panorama
Internet italiano, viste le recenti normative e le prossime
scadenze, oltre a una maggior consapevolezza generale sul tema. E
Register.it, società del Gruppo Dada che propone ai suoi clienti
un'offerta di servizi professionali volti a sviluppare e
promuovere la presenza in rete delle aziende e dei professionisti,
annuncia un’offerta speciale per attivare la Pec personalizzata
sul proprio dominio per poter dialogare con i partner e con la
Pubblica Amministrazione.

Fino al 14 febbraio è infatti attiva una promozione dedicata che
prevede la Pec a soli 59 euro con un dominio in omaggio.
La Pec è una soluzione digitale per l’invio di contenuti con
valore legale che garantisce la certezza di invio e di consegna al
destinatario, in sostituzione di strumenti tradizionali quali
raccomandata con ricevuta di ritorno o fax, e si rivolge
principalmente a chi ha l’esigenza di inviare messaggi in modo
sicuro direttamente dal proprio pc.

La legge n. 2 – 28 gennaio 2009 introduce un obbligo per le nuove
aziende, professionisti e Pubblica Amministrazione che dovranno
dotarsi di questo strumento per le comunicazioni ufficiali,
ricezioni di ordini, contratti e fatture. Dal 25 gennaio scorso è
inoltre entrato in vigore il nuovo Codice di Amministrazione
Digitale secondo cui deve essere disponibile un canale digitale
sicuro, certificato e con piena validità giuridica che permetta di
dialogare con la Pubblica Amministrazione dal proprio computer.

L'utilizzo della Pec è particolarmente vantaggioso non solo
per i privati, che grazie alla Pec possono ad esempio evitare spese
e code agli uffici postali per l’invio delle proprie
raccomandate, ma anche per le aziende perché consente di
semplificare i rapporti con clienti e fornitori, sostituendosi alle
raccomandate e ai fax nei rapporti ufficiali. Le nuove società
sono tenute a dichiarare l'indirizzo Pec all'iscrizione nel
registro delle imprese – attivando un vero e proprio “domicilio
elettronico” virtuale entro il 29/11/2011.

Ad esempio, tramite Pec le amministrazioni pubbliche possono
ricevere le candidature ai concorsi e le aziende i certificati
medici per malattia. E’ possibile inviare attestati di malattia
all'indirizzo Pec del lavoratore e ricevere informazioni o
avvisi relativi alla scadenza della patente, all'aggiornamento
sui punti (sia persi che guadagnati) e ancora in merito alle
scadenze per la revisione dell'automobile. Inoltre, secondo
l’accordo cosiddetto Brunetta/Alfano, da gennaio 2011 decreti,
ordinanze o sentenze depositati in cancelleria, sono segnalati
automaticamente via sms o Posta Elettronica Certificata.

Register.it mette a disposizione una soluzione sicura, semplice,
personalizzabile e conveniente per attivare la Pec, con
un’offerta dedicata vantaggiosa: chiunque attivi la Posta
Elettronica Certificata entro il 14 febbraio, avrà in omaggio un
dominio, con un numero illimitato di invii giornalieri, WebMail
Pec, una soluzione Antispam, notifiche via sms e molto altro.

Tra i numerosi vantaggi che la Pec offre vi sono
un’ottimizzazione dei tempi e dei costi, la possibilità di
inviare qualsiasi tipo di formato digitale, la certificazione degli
allegati, la garanzia dell'avvenuta consegna e la
tracciabilità della casella mittente e del suo titolare.
Per ulteriori informazioni sulle soluzioni Pec dell’azienda e per
scoprire i dettagli dell’offerta Pec Starter e Pec Professional,
è possibile consultare il minisito dedicato a questo indirizzo:
http://promotions.register.it/index_pecit003.html