Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Giacalone a capo dell’Agenzia per l’Innovazione

Il consigliere di Palazzo Vidoni nominato presidente con decreto del ministro della PA e Innovazione

28 Mag 2010

Dopo la rinuncia alla presidenza dei DigitPA, Davide Giacalone,
consigliere di Brunetta, è pronto per guidare l'Agenzia per
l'innovazione, una struttura di supporto alle imprese vigilata
dallo stesso ministro per la PA e Innovazione. 
Brunetta ha firmato il decreto di nomina nei giorni scorsi. Il
decreto, a differenza di quello sulla DigtPA, non deve passare al
vaglio delle commissioni parlamentari.
Ieri la nomina è approdata in Parlamento su interrogazione urgente
di Salvatore Vassallo (Pd), che chiedeva "lumi" sul
curriculum di Giacalone e sulla sua idonetà alla guida
dell'ente. Dubbi analoghi erano stati sollevati sulla
precedente nomina alla guida di DigitPA; nomina che aveva
incontrato primo parere contrario al Senato e un altro favorevole
alla Camera. Il decreto non arrivò mai alla firma del presidente
della Repubblica, per "indisponibilità" di
Giacalone.
Andrea Augello, sottosegretario alla PA, ha risposto al senatore
Vassallo rimarcando che "i requisiti di Giacalone sono più
che adeguati".