Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Il Voip e il WiFi per l’Università de L’Aquila

Il ministro Brunetta e il rettore di Orio hanno firmato un protocollo per l’implementazione di comunicazioni avanzate nell’ateneo

23 Lug 2009

Il WiFi e il Voip sbarcano all’Università de L’Aquila. Il
Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato
Brunetta e il Rettore dell’Università degli Studi dell’Aquila
Ferdinando di Orio hanno firmato questa mattina a Palazzo Vidoni un
protocollo d’intesa per il progetto “Università digitale”.
Il protocollo si inserisce tra le iniziative previste dal
protocollo di intesa “Scuola e Università” volto alla
realizzazione dell’Obiettivo settoriale 2 del Piano e-Gov 2012
(obiettivo Università), che prevede entro il 2012, che tutte le
università italiane dispongano di servizi avanzati per studenti,
docenti e personale amministrativo, a partire da una completa
copertura WiFi e disponibilità di servizio VoIP in tutte le
sedi.

Il progetto è già stato attivato con le Università Tor Vergata,
La Sapienza e Roma Tre Nello specifico l’intesa prevede il
raggiungimento dei seguenti obiettivi entro giugno 2010:
– completamento e potenziamento della copertura Internet
dell’intera area dell’ateneo, con particolare attenzione alle
aree dedicate alla didattica e agli studenti, anche attraverso
l’adozione di tecnologie wireless di nuova generazione;
– estensione della copertura Internet alle aree residenziali degli
studenti e alle scuole del territorio;
– introduzione della tecnologia VoIP, sia per telefonia fissa che
mobile, a favore del personale amministrativo, del personale
docente e degli studenti.

“Il progetto rappresenta un passo importante per l’Università
de l’Aquila affinché possa rapidamente riprendere le proprie
attività e divenire attore per il rilancio del territorio puntando
sull’innovazione”, ha spiegato il ministro Brunetta in una
nota.
La firma è stata anche l’occasione per fare il punto sulle
iniziative “tecnologiche” avviate nell’ateneo abruzzese dopo
il terremoto dello scorso aprile. Tra queste il progetto
“WI4UniAQ” per la realizzazione di un’infrastruttura di rete
WiFi e di servizi per gli studenti nell’ambito dell’iniziativa
“ICT4University-WiFi Sud; la donazione da parte di Vodafone di
1500 mini pc, comprensivi di dotazione broadband, a favore 
dell’Università e dell’Ufficio scolastico regionale grazie al
con il  protocollo di intesa del 23 aprile 2009 stipulato tra il
ministro Brunetta, il Ministro dell’istruzione, università e
ricerca, il Sottosegretario di Stato alla Protezione Civile, il
Magnifico Rettore dell’Università degli Studi dell’Aquila, il
Direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale per
l’Abruzzo e Vodafone Italia.

Telecom da parte sua ha donato 2000 modem per la connessione
broadband mobile gratuita per 4 mesi a studenti universitari a
seguito del  protocollo di intesa del 20 maggio 2009 tra il
Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione, il
Ministro dell’istruzione, università e ricerca, il
Sottosegretario di Stato alla Protezione Civile, il Magnifico
Rettore dell’Università degli Studi dell’Aquila e Telecom
Italia. Infine Adobe Italia, che si è impegnata a creare presso
l’Università degli Studi dell’Aquila un centro di competenza
dedicato al tema della dematerializzazione con il protocollo di
intesa del 25 giugno 2009 firmato tra Palazzo Vidoni e l’Ad di
Adobe, Giuseppe Verrini.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link