Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

La PA esce dagli uffici. Intesa Brunetta-Lottomatica

Stampa dei certificati anagrafici e pagamento dei ticket sanitari tra i servizi che verranno erogati nei punti vendita della società

10 Giu 2010

Il certificato? Lo fa Lottomatica. Il ministro per la Pubblica
amministrazione e l’Innovazione, Renato Brunetta, e il direttore
generale di Lottomatica Group, Renato Ascoli, hanno firmato
Protocollo d’intesa su Reti Amiche per l’erogazione ai
cittadini e alle imprese di diversi servizi delle pubbliche
amministrazioni.

Lottomatica metterà a disposizione la propria rete di
infrastrutture, composta da oltre 30mila punti vendita, con
l'obiettivo di favorire le sinergie e l’ottimizzazione dei
costi delle pubbliche amministrazioni nell’erogazione di servizi
alle imprese ed ai cittadini.

Nello specifico, l’accordo prevede: la stampa dei certificati
anagrafici nel rispetto di tutte le garanzie di privacy e sicurezza
per il cittadino attraverso i Punti Lottomatica Italia Servizi;
l’utilizzazione dei canali informativi presenti nei Punti
Lottomatica Italia Servizi per veicolare le campagne della pubblica
amministrazione; la promozione dell’erogazione di servizi
pubblici (ad esempio per l’incasso dei ticket sanitari) a
cittadini ed imprese attraverso i Punti Lottomatica Italia Servizi
e infine l’implementazione della rete dei servizi di pagamento
verso le pubbliche amministrazioni (ad esempio per il pagamento di
tasse e contributi, sanzioni al codice della strada).

L’accordo fa seguito a quelli che Palazzo Vidoni ha firmato con
Poste, Tabaccai, Intesa Sanpaolo e Unicredit. Oggi gli oltre 60mila
sportelli, a cui si andranno ad aggiungere i punti vendita di
Lottomatica, servono circa 20 milioni di clienti.