Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Server per la PA, Olidata vince la gara Consip

L’azienda si aggiudica la fornitura della macchine entry e midrange per sei mesi. Sul piatto oltre 17 milioni di euro

03 Ott 2011

Olidata si è aggiudicata la gara Consip per la fornitura di server
(entry e midrange) e dei servizi connessi e opzionali per le PA.
L’iniziativa – del valore di 11.804.000 euro annui per la sola
componente di fornitura di server e di 5.219.122 euro annui per le
componenti opzionali – rende disponibile un’opportunità di
efficienza e di contenimento dei costi riferita a una domanda della
PA pari a 60 milioni di euro annui per la sola componente
server.

Alla gara, effettuata a procedura aperta ed aggiudicata con la
modalità dell’offerta economicamente più vantaggiosa, hanno
partecipato 5 concorrenti con 10 offerte.

Olidata si è aggiudicata la fornitura di tutti i 3 lotti in cui la
gara è articolata. Per il lotto 1 "Server entry in
configurazione base" si è registrato un con un ribasso del
27% sulla base d’asta e un risparmio del 36% rispetto al prezzo
medio della PA. La convenzione prevede per questo lotto un
massimale di fornitura di 1.800 server entry per montaggio a rack
19”. Il prodotto offerto dal vincitore è il modello Acer Gateway
GR385 F1.

Per il lotto 2 (server entry deskside in configurazione base) il
ribasso è stato del 19% sulla base d’asta e un risparmio del 29%
rispetto al prezzo medio della PA. La convenzione prevede per
questo lotto un massimale di fornitura di 800 server entry
deskside. Il prodotto offerto dal vincitore è il modello Olidata
SuperMicro AS-4022G-6F. Per il lotto server midrange in
configurazione base ribassi del 38% e risparmi del 47%. La
convenzione prevede per questo lotto un massimale di fornitura di
1.200 server midrange per il montaggio a rack 19”. Il prodotto
offerto dal vincitore è il modello Acer Gateway GR585 F1.

"La convenzione avrà una durata di sei mesi e tutte le
amministrazioni pubbliche – centrali e locali – e le società
pubbliche possono utilizzarla per i propri approvvigionamenti –
spiega una nota di Consip – Sono tenute all’utilizzo della
convenzione le amministrazioni statali (anche nelle loro
articolazioni periferiche), ad esclusione degli istituti e scuole
di ogni ordine e grado, delle istituzioni educative e delle
istituzioni universitarie. Negli eventuali acquisti al di fuori
dalla convenzione, tutti i soggetti sono tenuti a rispettarne i
parametri di qualità e prezzo".