Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Torino capitale dell’e-gov. Ma Fassino non si accontenta

Il capoluogo piemontese in testa alla top ten dei servizi online al cittadino, redatta dal Forum Pa. Il neo sindaco annuncia nuove soluzioni telematiche

11 Lug 2011

Torino, fra le città con la migliore qualità dei servizi internet
offerti, mette il piede sull'acceleratore
dell'e-government. "L'obiettivo è portare a casa dei
cittadini quanti più servizi possibile – dice il sindaco Piero
Fassino – questo è uno dei punti programmatici significativi su
cui l'amministrazione scommette. Vogliamo che Torino sia sempre
più una città digitale. Per questo incrementeremo i servizi di
e-government e online per i cittadini".

Nella classifica redatta lo scorso giugno dal Forum Pa, con 73,4
punti il capoluogo piemontese è risultato il primo Comune che,
rispetto alle linee guida dei siti pubblici indicate dal ministero
della Pubblica amministrazione, ha la migliore qualità dei servizi
telematici. "E' un riconoscimento importante del lavoro
fatto in questi anni – aggiunge Fassino – ma anche un invito ad
andare avanti. E' un punto di partenza".

Con 126 milioni di pagine lette e la presenza sui social network
Facebook e Twitter, Torino è la città italiana più seguita
online. "E' in costante crescita l'interesse dei
torinesi verso le modalità di interazione con il Comune attraverso
Internet – commenta l'assessore ai Servizi civici Stefano Gallo
– sono oltre 66mila i possessori di identità digitale ottenuta
grazie alla tessera Torino Facilissima". Nel primo semestre
2011 sono stati stampati dagli utenti, direttamente da casa, più
di 28.600 tra anagrafe e stato civile, con un trend che passa da 60
certificati al giorno del 2010 agli oltre 160 al giorno nei primi
sei mesi del 2011.

Con la card si possono anche fissare appuntamenti presso gli uffici
comunali (nel 2010 ne sono stati richiesti oltre 42mila) e pagare
le sanzioni del Codice della strada. Inoltre, nel solo mese di
giugno sono state 4.700 le ore di connessione realizzate dai
titolari di Torino Facilissima alla rete wifi del Comune presente
in 12 piazze della città (con la stessa carta è possibile
connettersi anche in altre città italiane).

Per ottenere la propria identità digitale è sufficente seguire le
istruzioni sul sito www.torinofacile.it. Dal 15
luglio è possibile richiedere la card anche presso gli sportelli
dell'anagrafe centrale.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link