Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

10 anni di Co.Re.Com.

A Roma, il 23 gennaio, presso l’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, si “festeggiano” i dieci anni di attività dei Comitati Regionali per le Comunicazioni

18 Gen 2013

I Co.Re.Com festeggiano dieci anni di attività. E lo fanno con un evento 23 gennaio, a Roma presso l’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, cui presenzierà il Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Angelo Marcello Cardani.

Si tratta di un evento importante per il ruolo assunto dai Co.Re.Com. nel corso del tempo come interlocutori e arbitri tra il cittadino-consumatore da un lato e gli operatori di telecomunicazioni e le aziende radiotelevisive dall’altro. In questi dieci anni i Co.Re.Com, come strutture funzionali di AgCom e come organi indipendenti di garanzia e consulenza per le Giunte e i Consigli regionali, si sono occupati di tutela dei minori, Par Condicio, conciliazioni in telecomunicazioni, monitoraggio dell’emittenza televisiva locale e vigilanza sugli scenari della rete, sempre vicini all’utente e sempre presenti sul territorio. Basti pensare che nel 2012 i Co.Re.Com hanno gestito oltre 60.000 istanze di conciliazione.

Di seguito il programma

Ore 10.30 – Registrazione

Ore 11.00

Intervento introduttivo: Filippo Lucci, Presidente, Co.Re.Com. Italia

Il ruolo dei Co.Re.Com. per le istituzioni e la società: Eros Brega, Coordinatore, Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome; Enzo Iacopino, Presidente, Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti; Massimo Vari, Sottosegretario Ministero dello Sviluppo Economico

Conclusioni: Angelo Marcello Cardani, Presidente, Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Durante la celebrazione, verrà ricordato con una menzione d’onore il giornalista Sen.Giuseppe Giacovazzo ( già presidente del Co.Re.Com. Puglia) da poco scomparso.