Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

100 Gb al secondo: il record Alcatel-Lucent

Sul mercato la prima soluzione per il trasporto dati ad altissima velocità su una singola lunghezza d’onda grazie alla tecnologia Next-Generation Coherent

09 Giu 2010

Reti ottiche super-veloci. Alcatel-Lucent lancia sul mercato la
prima soluzione per il trasporto di 100 Gigabit al secondo su una
singola lunghezza d’onda; risultato, questo, ottenuto facendo uso
della tecnologia coerente next generation. Grazie a
quest’innovazione è possibile ottenere livelli di integrazione e
distanze trasmissive maggiori di quelle sin qui ottenibili con
conseguenti vantaggi in termini di complessità, costi operativi e
consumi.

L'estesa compatibilità con le infrastrutture esistenti a più
bassa velocità fa sì che la soluzione offra la migliore risposta
sul mercato alle esigenze degli operatori di rete che vogliono
realizzare reti backbone e metropolitane caratterizzate da
scalabilità e protezione dell’investimento, senza essere
peraltro penalizzate nelle prestazioni, e rappresenta, al tempo
stesso, una strada economicamente sostenibile per la messa in campo
di nuovi impianti.

Progettata per rispondere alla domanda di banda in fortissima
espansione generata da attività come video streaming, applicazioni
web, file sarin e film ad alta definizione, la tecnologia
“Next-Generation Coherent” introduce nuovi sviluppi nei formati
di modulazione e nell’elaborazione di segnale che si traducono in
un grado di robustezza senza precedenti nel campo della
trasmissione ottica in ogni parte della rete. I 100 Giga così resi
possibili in ciascuna lunghezza d’onda equivalgono a 100mila
tipici file Mp3 trasmessi in 60 secondi o a 15.000 canali Hdtv
trasmessi “live” contemporaneamente.

Attualmente disponibile sull’apparato 1830 Pss (Photonic Service
Switch), questa tecnologia nasce dall’innovazione della ricerca
condotta presso i Bell Labs e altri centri di sviluppo di Alcatel
Lucent e sarà resta disponibile su tutte le piattaforme Dwdm
(dense wavelength division multiplexing). L’offerta 100G
next-generation coherent un elemento chiave dell’architettura di
rete scalabile e multiservizio High Leverage Network di
Alcatel-Lucent per supportare gli operatori nella offerta di
esperienze di servizio differenziate nelle loro reti agli utenti
finali, riducendo il costo complessivo di investimento e gestione
(Tco – Total cost of ownership).

“Con l’odierna disponibilità della nostra soluzione 100G Dwdm,
Alcatel-Lucent compie un ulteriore passo avanti a differenzia la
sua proposta nelle reti ottiche per portare nuovo valore e
protezione economica ai suoi clienti – spiega James Watt,
responsabile delle attività Optics di Alcatel-Lucent -. Le nostre
risorse di innovazione interne e di messa in opera della strategia
sono un’ulteriore conferma del nostro impegno a collaborare
fianco a fianco con gli operatori per lo sviluppo di nuovi modelli
di business economicamente sostenibili. Questo risultato viene
ottenuto associando la crescita di banda con la riduzione del total
cost of ownership, compresi I risparmi di spazio e di
consumi".

La soluzione 1830 Pss con capacità 100G è già stata selezionata
dall’operatore giapponese Softbank Telecom Corp. per il
potenziamento della propria rete backbone e viene presentata alla
mostra Interop Tokio 2010, dove Alcatel-Lucent collabora con la
stessa Softbank Telecom per fornire l’infrastruttura di rete che
porta traffico dati “live” al servizio dell’evento. La
tecnologia next-generation coherent di Alcatel-Lucent è inoltre
già stata testata con successo da alcuni dei maggiori operatori
mondiali di telecomunicazioni, tra cui Telefonica.

“Spinti da una domanda di capacità di banda in crescita
continua, gli operatori di rete sono alla ricerca di infrastrutture
di trasporto a prova di futuro”che possano accrescere nel tempo
la loro capacità e distanza in modo pratico ed efficiente, senza
ulteriori massicci investimenti – sottolinea Dana Cooperson,
vicepresident per le Infrastrutture di Rete di Ovum -.
Alcatel-Lucent mette a disposizione un vero salto generazionale
nell’ambito della trasmissione ottica, fornendo prestazioni ai
livelli più alti del settore, utilizzabili per le realizzazioni di
oggi e per quelle future con passi avanti nell’integrazione tra
strato ottico e IP”.

La soluzione Alcatel-Lucent 1830 PSS con capacità 100G è già
stata selezionata dall’operatore giapponese Softbank Telecom
Corp. per il potenziamento della propria rete backbone e viene
presentata alla mostra Interop Tokio 2010, dove Alcatel-Lucent
collabora con la stessa Softbank Telecom per fornire
l’infrastruttura di rete che porta traffico dati “live” al
servizio dell’evento. La tecnologia next-generation coherent di
Alcatel-Lucent è inoltre già stata testata con successo da alcuni
dei maggiori operatori mondiali di telecomunicazioni, tra cui
Telefonica.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link