Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

100.000 access point WiMax

04 Nov 2009

La divisione Home&Network Mobility di Motorola ha raggiunto il
traguardo di 10.000 access point WiMax basati su standard 802.16e
venduti. Questo importante risultato di vendita segna un tasso di
crescita annuale di più del 40% dal 2007, quando è stato venduto
il primo access point Wimax, e dona ulteriore impulso a Motorola
che nell’ultimo anno ha dimostrato grandi capacità nella
fornitura di soluzioni WiMax e nella chiusura di contratti con
operatori di tutto il mondo (sono più di 35 gli accordi siglati in
tutte le regioni del mondo).

Il portfolio WAP di Motorola include una grande varietà di
soluzioni progettate per le esigenze più specifiche di copertura e
capacità degli operatori.

Per il range di frequenze 2,3GHz, 2,5GHz e 3,5GHz i modelli venduti
attualmente includono il WAP400 ce il WAP 450. In aggiunta, il WAP
800 su frequenza 3,5GHz è così versatile da poter supportare
entrambi i modelli di copertura e capacità con una tecnologia
beamforming 4×8.

“Questo traguardo segna il successo che abbiamo ottenuto nella
fornitura di WiMax mobile”, ha dichiarato Bruce Brda, senior Vice
President e General Manager Wireless Network, Motorola Home&Netword
Mobility. “Motorola, leader nel mercato del WiMax, si dedica alle
soluzioni WiMax basate su protocollo 802.16e ed è già proiettata
verso il futuro 802.16m. Motorola fa parte infatti del IEEE 802.16
Task Group e ha collaborato nella progettazione dello standard
16m”.

Motorola è stata pioniera dello sviluppo del WiMax fin dal 2005 ed
ora è pronta per collaborare per il lancio di una nuova
generazione di tecnologia a banda larga, l’802.16m o Wimax
Release 2, attraverso il continuo sviluppo del proprio portafoglio
Wimax.