Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ACCORDO

5G, nasce a Genova il Digital Lab: accelerazione sui servizi innovativi

Memorandum of understanding tra Comune, Regione Liguria, Liguria Digitale, Ericsson e Tim: battezzato il polo digitale al Great Campus degli Erzelli per realizzare la rete mobile di nuova generazione e dare impulso allo sviluppo dell’IoT. Prime sperimentazioni entro il 2018

28 Mar 2018

Nasce a Genova il polo digitale per lo sviluppo del 5G. Il capoluogo ligure entra a far parte del gruppo delle città italiane che per prime in Europa potranno sperimentare il 5G, grazie a un polo tecnologico “full digital” che porterà nella città il futuro della tecnologia mobile di ultima generazione e dell’Internet of Things.

Il Digital Lab 5G è entrato oggi nella fase operativa grazie al Memorandum of Understanding siglato da Tim, Ericsson, Comune di Genova, Regione Liguria e Liguria Digitale, che ha l’obiettivo di realizzare in città il 5G e di favorire lo sviluppo delle nuove applicazioni rendendo disponibili servizi innovativi per i cittadini, le imprese e la pubblica amministrazione.

Entro il 2018, infatti, sarà avviato, nell’area del Great Campus agli Erzelli, il primo Lab italiano dove sperimentare le nuove tecnologie 5G per accelerare lo sviluppo dei servizi innovativi necessari al rilancio dell’economia del territorio e al forte impulso per l’Internet of Things.

Grazie all’ accordo Tim ed Ericsson realizzeranno una sperimentazione del servizio 5G al Great Campus, valutando insieme ai partner i piani di copertura per gli anni 2019-2020, in vista del lancio commerciale del servizio. In questo modo saranno rese disponibili ai soggetti pubblici e privati operanti nel Campus le nuove applicazioni 5G con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di soluzioni innovative e la formazione delle necessarie competenze digitali. Il focusu sarà sui servizi legati all’IoT per il monitoraggio del territorio e delle informazioni sulla mobilità, gestione dei servizi ai cittadini, pubblica sicurezza, industria 4.0 e servizi di realtà virtuale applicati al turismo e alla cultura.

Il progetto sarà possibile anche grazie alle infrastrutture tecnologiche in fibra ottica messe a disposizione da Liguria Digitale per la sperimentazione nel Great Campus. Liguria Digitale avrà, inoltre, un duplice ruolo: facilitare la partecipazione delle aziende locali alla sperimentazione ed esportare, di conseguenza, a istituzioni e imprese del territorio ligure i risultati delle suddette attività.

“Regione Liguria e Liguria Digitale – ha detto Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria –  si confermano all’avanguardia nello sviluppo e nella sperimentazione delle nuove tecnologie. Nuove tecnologie cruciali per lo sviluppo dell’industria 4.0, settore strategico per il futuro della Liguria in una fase in cui serve riconvertire e superare vecchi modelli di sviluppo. Si tratta di un campo da cui ci aspettiamo significative risposte in termini di posti di lavoro per il prossimo futuro”.

“L’avvio della sperimentazione del 5G a Genova – ha commentato il Sindaco di Genova, Marco Bucci –  è un chiaro segnale dell’attenzione che si vuole dare alla nostra città e, in particolare, al polo tecnologico degli Erzelli. Per una realtà che vuole riaprirsi al mondo delle imprese, che vuole dare importanza all’hi tech e allo stesso tempo essere all’avanguardia anche per servizi legati all’ambito del terziario, questa iniziativa è un passaggio fondamentale. Il nostro obiettivo sarà quello di cercare di estendere la sperimentazione a tutta la città”.

“Siamo stati tra i primi ad insediarci sulla collina degli Erzelli e partecipando a questo progetto rinnoviamo l’impegno di Ericsson sul territorio – ha dichiarato Alessandro Pane, Direttore Ricerca e Sviluppo di Ericsson in Italia – Grazie alla presenza del nostro centro R&S, unico nel suo genere in Italia, collaboreremo per dare vita a un ecosistema aperto per la realizzazione di progetti innovativi sperimentando nuovi e avanzati servizi abilitati dalla rete di quinta generazione. L’accordo per la realizzazione del “Digital Lab 5G” rappresenta un passo importante per Genova che, tra le prime città in Europa, potrà beneficiare dei vantaggi derivanti dall’adozione dell’Internet delle cose e del 5G”.

“Grazie alla nascita di un polo tecnologico di eccellenza – ha dichiarato Fabrizio Gorietti, responsabile Sales Nord Ovest di Tim – anche Genova entra a far parte dell’élite delle città italiane dove sarà sperimentato il 5G. Questa iniziativa conferma l’attenzione di Tim verso le esigenze delle realtà locali, mettendo a disposizione il meglio della tecnologia. La nuova rete, infatti, creerà un ecosistema in grado di favorire lo sviluppo della città, consentendo ai cittadini e alle imprese di usufruire di servizi innovativi che contribuiscono a dare impulso all’economia locale e alla sempre maggiore efficienza della pubblica amministrazione. Il nostro obiettivo è quello di creare, attraverso la realizzazione di un laboratorio 5G permanente, una rete di business che porti valore al territorio”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

E
ericsson
G
genova
T
TIM

Articolo 1 di 5