Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

A modomodo 4 mln di euro per crescere sul mercato

La start up italiana ottiene un finanziamento per implementare la Mobile Consumer Application Platform. Il ceo Maglioni: “L’innovazione non è solo quella made in Usa”

19 Gen 2011

Quattro milioni di euro. È quanto ottenuto da modomodo, la start
up tutta italiana modomodo che ha sviluppato una innovativa Mobile
Consumer Application Platform, da un gruppo di investitori
istituzionali e privati, tra cui figura anche Algebris Investments,
boutique di asset management specializzata negli investimenti
alternativi. Il finanziamento consentirà l’ulteriore sviluppo
della piattaforma e darà nuovo slancio per una significativa
crescita nel settore dei servizi mobile.

La soluzione, che conta già numerosi clienti, ha tra i suoi
principali punti di forza: l’indipendenza dal tipo di telefono –
iPhone, WP7 (modomodo è stata selezionata da Microsoft come
Partner applicativo per il lancio ufficiale di Windows Phone 7),
Android, BlackBerry –, la flessibilità nel cambiamento,
l’interoperabilità tra i servizi e la gestione dinamica dei
contenuti contestuali che possono variare a seconda del luogo, del
tempo e delle caratteristiche personali dell’utente che li
utilizza.

“Siamo particolarmente orgogliosi del risultato raggiunto, tenuto
anche conto che partiamo dall’Italia, terreno tipicamente più
ostico per le start-up – commenta Fabio Maglioni, ceo di modomodo
– Tuttavia non bisogna sempre guardare oltreoceano per trovare
buone idee e il funding ottenuto da modomodo ne è una
dimostrazione. Gli investitori hanno premiato non solo la novità
del nostro mobile Serviceplace, ma anche la solidità del modello
di business”.

Nata nel 2009, modomodo è stata riconosciuta da Gartner nel Cool
Vendors Context-Aware 2010 Report e inclusa nella ricerca Market
Insight: Ten Consumer Mobile Applications to Watch in 2012. La
società fornisce servizi di valore ai consumatori in mobilità
ponendosi, grazie alla sua piattaforma applicativa, come
interlocutore privilegiato delle aziende che intendono sviluppare
una strategia mobile di marketing relazionale e personalizzato.