Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Accordo fra Nokia e T-Mobile: Symbian “riciclato” sul mercato Usa

L’operatore americano lancerà il 6 aprile un nuovo smartphone entry level che gira sul “vecchio” sistema operativo della casa finlandese, finito nell’ombra dopo la partnership con Microsoft

22 Mar 2011

Nokia e T-Mobile Usa, fresca di matrimonio con At&t, hanno siglato
un accordo per il lancio sul mercato americano di un nuovo
smartphone, si chiama Astound, basato su Symbian. Nokia rispolvera
così il suo sistema operativo, finito nell’ombra dopo la recente
partnership di Nokia con Microsoft, che punta nel giro di due anni
a inserire Windows nel software dei nuovi device.

"Abbiamo lavorato duro con T-Mobile per portare questo
telefonino sul mercato – dice Mark Slater, vice president e
general manager di Nokia – Si tratta di un device destinato agli
utenti inesperti di smartphone, molto facile da usare".

T-Mobile ha fatto sapere che la vendita dello smartphone targato
Symbian è fissata per il 6 aprile, al prezzo di 79,99 dollari.

Astound è una versione ‘rebranded’ del Nokia C7 già destinato
al mercato europeo, uno smartphone munito di macchina fotografica a
8 megapixel.

La recente partnership di Nokia con Microsoft, che implica la
fusione di Windows nel cuore dei nuovi smartphone della casa
finlandese, è destinata a contrastare il boom del sistema
operativo Android (Google), nella speranza di contrastare
competitor agguerriti nel segmento smartphone, come Apple. Una
scelta strategica che non è piaciuta al mercato, con il titolo
Nokia che galleggia ai minimi dell'ultimo anno.