Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Africa, SkyVision si rafforza. Punta sulla flotta Eutelsat

Affittata nuova capacità sul W2A per servizi IP per il mercato aziendale

18 Giu 2009

Eutelsat e SkyVision, operatore mondiale di telecomunicazioni che
fornisce servizi di accesso Internet via satellite e fibra ottica,
hanno annunciato la firma di un contratto pluriannuale di affitto
di capacità di un transponder sul nuovo satellite W2A. SkyVision
potrà così rafforzare lo sviluppo del segmento spaziale
panafricano e il suo parco reti private.

SkyVision fornisce soluzioni chiavi in mano di servizi IP standard
o personalizzati per imprese multinazionali, ONG (organizzazioni
non governative) e fornitori di accesso Internet (FAI) dai suoi
principali gateway situati in Europa, Stati Uniti e Medio Oriente.
Lanciato il 3 aprile scorso e posizionato nei 10° Est, il nuovo
satellite W2A di Eutelsat, che offre capacità in banda Ku e C, è
entrato in servizio commerciale il 19 maggio. SkyVision ha scelto
la capacità in banda C introdotta da Eutelsat per la prima volta
in questa posizione orbitale gestita da molto tempo. Oltre al
carico utile che può arrivare fino a 46 transponder in banda Ku, i
10 transponder in banda C di W2A forniscono agli utenti un’ampia
copertura che va dal Sudamerica al subcontinente indiano passando
per l’Africa e l’Europa. Mark, “W2A fornirà alla nostra rete
mondiale, che ha conosciuto una straordinaria crescita nel corso
degli ultimi tre anni, capacità intercontinentali di notevole
affidabilità”,spiega Gazit, Presidente e CEO di
SkyVision”.

Secondo Olivier Milliès-Lacroix, direttore commerciale di
Eutelsat, “la nuova missione in banda C su W2A apporta ad
Eutelsat una capacità molto richiesta e ci permette di estendere
la nostra base clienti.