Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

IL PROTOCOLLO

Agcom-Antitrust, più forte l’intesa sulle comunicazioni elettroniche

Rinnovato oggi l’accordo fra le due Authority: riflettori puntati sullo svolgimento delle attività e delle ispezioni congiunte

22 Mag 2013

E.L.

Rafforzare la collaborazione sul settore delle comunicazioni elettroniche. È questo l’obiettivo del protocollo di intesa firmato oggi dal presidente Agcom, Angelo Marcello Cardani, e da quello dell’Antitrust, Giovanni Pitruzzella.

Il protocollo sostituisce, aggiornandolo e arricchendolo, un analogo accordo siglato nel 2004 e, nel confermare gli ottimi rapporti tra le due autorità, testimonia la reciproca volontà di costanti e proficue relazioni nell’ambito delle rispettive competenze istituzionali.

L’accordo prvede un rafforzamento delle attività di cooperazione, tramite la costituzione di gruppi di lavoro e lo scambio reciproco, con modalità concordate, di documenti, dati e informazioni utili allo svolgimento delle rispettive funzioni. Inoltre Agcom e Agcm si impegnano a scambiarsi reciprocamente e periodicamente informazioni sulle linee generali di intervento; sulle attività oggetto di vigilanza, se necessario anche in fase preistruttoria; sui procedimenti avviati e sui relativi esiti sia in materia di concorrenza sia in materia di tutela del consumatore.

Focus anche sulle ispezioni congiunte, anche avvalendosi della Guardia di Finanza. Infine le due autorità si impegnano a collaborare per l’organizzazionedi convegni, seminari, gruppi di studio e concertazione per l’elaborazione di soluzioni condivise nelle materie di comune interesse; per la creazione di osservatori della regolazione e dalla concorrenza nei settori delle comunicazioni elettroniche, dei servizi media audiovisivi e radiofonici e dei servizi postali e per l’organizzazione di iniziative di formazione o di stage per il personale.