Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Air France “vola” sul cellulare. Pronta al decollo anche Alitalia

La compagnia battezza “Air France Connect”, un servizio informativo che avvisa su ritardi e aiuta a recuperare i bagagli smarriti. Parte anche il mobile ticketing

04 Mag 2011

In un panorama aereo sempre più alle prese con le bizze del clima
e del traffico, con possibilità di voli annullati, ritardati o di
bagagli introvabili, Air France ricorre al telefonino per lanciare
nuovi servizi di assistenza ai passeggeri di fronte agli
imprevisti. Al via anche un sito internet che, tramite smartphone,
permette di gestire per intero un viaggio, acquisto del biglietto
incluso.

Entrambi i servizi, gratuiti, in prospettiva si estenderanno al
partner Alitalia, con cui c'è un'intensa collaborazione
nel marketing. "Air France vuole diventare leader mondiale
delle relazioni con i clienti e siamo la prima compagnia al mondo a
utilizzare le nuove tecnologie di telefonia mobile per informare in
tempo reale e in modo proattivo tutti i clienti – ha sottolineato
in conferenza stampa Christian Herzog, direttore del marketing di
Air France-Klm – Con i partner Alitalia e Delta abbiamo iniziato a
parlarne. Sono tutti d'accordo sull'utilità di questi
servizi, anche se ci vorrà tempo per estenderli".

Con Alitalia "ci sono molte iniziative. C'è un gruppo
marketing che si riunisce ogni trimestre. Si lavora molto assieme e
con soddisfazione", ha precisato il manager.  Air France
Connect per ora riguarda solo i voli Air France-Klm (1.500 al
giorno con 71 milioni di passeggeri l'anno) e non quelli in
code sharing e informa il passeggero a partire da 14 giorni dalla
data del viaggio via sms o e-mail di ogni variazione riguardante il
volo, così come di eventuali problemi sulla consegna del bagaglio.
A indurre Air France all'avvio dei nuovi servizi, con
investimenti definiti "di rilievo", è il grande utilizzo
del telefonino come compagno di viaggio. “Il 99% dei passeggeri
fidelizzati lo usano e lo tengono a portata di mani 24 ore su
24”, ha puntualizzato Herzog.

Inoltre entro cinque anni l'internet mobile dovrebbe superare
l'internet fisso e se nel 2011 dovrebbe essere superata la
soglia di un miliardo di quanti vi hanno accesso, nel 2016 si
dovrebbe arrivare a 5 miliardi.