Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Almaviva Contact, cassa integrazione per 322 dipendenti a Roma

Allarme dell’Ugl Telecomunicazioni: provvedimento dovuto in parte alla rinuncia della commessa Telecom in Tunisia, ma ci sono i margini per intervenire

30 Mar 2011

"Almaviva Contact ha annunciato l'apertura della cassa
integrazione ordinaria (cigo) per 322 lavoratori della sede di
Roma". Lo rende noto il segretario nazionale dell'Ugl
Telecomunicazioni, Stefano Conti, al termine di un incontro presso
la sede di Unindustria, spiegando come "ora sia necessario
fare il più possibile a tutela di questi lavoratori che
attualmente rischiano il proprio posto di lavoro a causa della
perdita di alcune commesse".

"Pur prendendo atto positivamente – conclude Conti – che
l'azienda abbia preannunciato una modifica statutaria per
impedire la delocalizzazione del lavoro qualora comportasse
ricadute occupazionali in Italia, a partire dalla rinuncia alla
commessa Telecom in Tunisia, non bisogna dimenticare infatti che
esistono margini sufficienti per intervenire a livello
organizzativo e salvaguardare così i lavoratori di Roma".