Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Apple, no al controllo preventivo dei Samsung “australiani”

Lo stesso tribunale che ieri ha vietato la vendita del Galaxy Tab respinge la richiesta di Cupertino di verificare ogni nuovo prodotto immesso dai coerani sul mercato locale

14 Ott 2011

Al gigante Usa Apple è stata negata dalla giustizia australiana la
possibilità di controllare in anticipo, ogni nuovo tablet digitale
lanciato dalla rivale sud-coreana Samsung in Australia, come la
Apple richiedeva. La decisione arriva il giorno dopo
all'annuncio molto favorevole ad Apple, con cui la corte
australiana ha proibito temporaneamente la vendita del tablet
Galaxy Tab 10.1 di Samsung Electronics in Australia, su richiesta
di Apple, valutando che vi era stata una violazione dei suoi
brevetti sulla tecnologia del touch screen.

Apple ha poi chiesto a Samsung di controllare ogni nuovo modello di
tablet dieci giorni prima del suo lancio in Australia, per
garantire che questi nuovi prodotti non violino, a loro volta, i
brevetti, ma il giudice Annabelle Bennett ha respinto tale
richiesta.