Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA NOVITA'

Arriva Lepida2, la rete “fully routed”

Via al nuovo servizio di connettività destinato agli enti che necessitano di un’ulteriore ridondanza rispetto a quella già offerta dalla Rete Lepida “primaria”

02 Feb 2018

La Rete Lepida2 rappresenta un nuovo modello di connettività destinato ad ampliare il set di servizi resi disponibili in ambito di connettività che lepidaspa propone ai Soci. Il nuovo servizio di connettività è un accesso di rete completamente disgiunto dal servizio di connettività primaria e secondaria offerto sino ad oggi dalla Rete Lepida. Si tratta di un nuovo servizio di connettività che si basa su una nuova infrastruttura di rete destinato agli Enti che necessitano di un’ulteriore ridondanza rispetto a quella già offerta dal Palf ridondato attivabile sulla Rete Lepida.

La Rete Lepida2 è, quindi, una rete con estensione sia geografica sia metropolitana, completamente disgiunta dalla Rete Lepida nelle infrastrutture di collegamento e negli apparati: un vero e proprio secondo carrier. Proprio per rendere massima la complementarità del servizio offerto tramite la Rete Lepida2, le sue caratteristiche in termini di connettività offerta sono molto diverse dalle caratteristiche dei servizi erogati dalla Rete Lepida. La Rete Lepida2 è dotata di proprio Autonomous System e un proprio spazio di indirizzamento. Ha un punto di contatto con gli apparati della Rete Lepida presso i punti di interscambio di lepidaspa. La Rete Lepida2 è progettata, realizzata, manutenuta, attivata ed esercita da lepidaspa condividendo personale, principi e procedure di gestione della Rete Lepida. La Rete Lepida2 utilizza link in fibra ottica e radio su banda licenziata dei 26GHz.

La grande novità della Rete Lepida2 è architetturale: è infatti integralmente basata su collegamenti di livello 3 e instradamento dinamico BGP. Ai Soci interessati, viene formulata un’offerta caratterizzata dall’identificazione di una nuova via di accesso su cui consegnare il traffico. Per mantenere massima la separazione dalla Rete Lepida, l’identificazione avviene verificando nell’ordine: l’esistenza di un link in fibra completamente disgiunto rispetto ad altre fibre di lepidaspa già in uso per quel sito; oppure l’attivazione di un collegamento radio a 26GHz; oppure l’attivazione di una via in fibra parzialmente sovrapponibile nel suo percorso a una via in fibra già utilizzata dalla Rete Lepida.

In ogni caso la Rete Lepida2 non impiega gli stessi apparati della Rete Lepida, ad eccezione di quelli di frontiera. Per i link in fibra ottica le velocità sono di 1Gbps. Per quelli radio 500Mbps. È innovativo anche il modello di pricing del traffico: il traffico non è limitato, se non alla velocità del portante (fibra o radio), ma ha un canone mensile fisso che include 100Mbps medi. Qualora l’utilizzatore ecceda in un quadrimestre i 100Mbps, viene applicata una tariffazione a consumo sulla parte eccedente.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

L
lepida
L
lepida2

Articolo 1 di 5