Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Banda larga, intesa Telecom e Provincia di Brescia sulle mini trincee

Utilizzo di tecniche non invasive per la realizzazione di reti Internet ad alta velocità al centro dell’accordo quinquennale. Moretto: “Infrastrutture di Tlc asset strategici per la crescita”

07 Ott 2011

Telecom Italia e la Provincia di Brescia hanno siglato un accordo
per l'utilizzo di tecniche di scavo non invasive per lo
sviluppo delle reti a banda larga e l'abbattimento del digital
divide.

L'intesa ha durata quinquennale e mira a ridurre gli impatti
ambientali e il costo dei lavori con le cosiddette
'minitrincee' che consentono, grazie a scavi di pochi
centimetri, di ridurre fino all'80% i costi socio ambientali,
del 67% gli incidenti sul lavoro e dell'80% i tempi per la
realizzazione.

La realizzazione di infrastrutture a banda larga e soprattutto  la
diffusione dei servizi che esse abilitano, daranno un forte impulso
per l'ulteriore crescita economica del territorio bresciano.
''Questa  intesa rappresenta un passo molto importante per
lo sviluppo economico e sociale della nostra provincia – sottolinea
il  presidente della
Provincia di Brescia, Daniele Molgora -, soprattutto in un
momento  come quello attuale, così difficile per i lavoratori e
le realtà  produttive del territorio. Sappiamo, infatti, quanto
sia cruciale  l'innovazione tecnologia per sostenere il
processo di crescita di una  comunità".

L'accordo – si legge in una nota – si inserisce anche
nell'ambito del programma anti digital divide promosso dalla
Regione Lombardia e assegnato a Telecom Italia, finalizzato a
promuovere la realizzazione e lo sviluppo delle infrastrutture di
rete broadband e ultrabroadband, che porteranno all'azzeramento
del divario digitale per 105 comuni della Provincia di Brescia
entro il primo semestre 2013.

''In un momento in cui lo sviluppo delle infrastrutture di
Rete  e l'offerta di servizi di telecomunicazioni a banda
larga sono asset strategici per la crescita del Paese, – dichiara
Giovanni Moretto, responsabile Access Operations Area Nord-Ovest di
Telecom Italia – questa importante Convenzione Generale rafforza la
sinergia e la  collaborazione tra Telecom Italia e la Provincia di
Brescia  nell'ottica di traguardare insieme il futuro
promuovendo, tra l'altro, l'impiego di tecnologie di scavo
innovative a basso impatto ambientale, come ad esempio la
minitrincea, che riducono i disagi ai  cittadini per i cantieri
stradali ed i rischi connessi alle attività installative a
beneficio della sicurezza sul lavoro''.