Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Bernabè: “Pronti a tornare leader del mercato”

A margine del seminario Ambrogetti  in corso a Cernobbio l’Ad di Telecom ha però escluso nuove acquisizioni

04 Set 2009

“Se ci sarà una ripresa dell'economia reale, siamo pronti e
siamo desiderosi di coglierla. Siamo pronti a correre e a tornare
ad essere leader di mercato”. Lo ha detto Franco Bernabè, Ad di
Telecom Italia, a margine del seminario Ambrogetti in corso a
Cernobbio. “Sono particolarmente contento della performance che
Telecom ha registrato soprattutto sul mercato del debito – ha
aggiunto l’Ad -. Il costo del debito è diminuito rispetto
all'anno scorso, non abbiamo problemi di rifinanziamento e sono
calati anche i credit debt swap”.

Bernabè ha anche annunciato che Telecom Italia è “pronta a
diventare di nuovo leader, puntando sul brand e sulla forza
commerciale: l’azienda ha la forza interna di  per crescere
ancora”. Per quanto riguarda possibili nuove acquisizioni il
manager le ha escluse del tutto, spiegando che “le acquisizioni
devono creare valore e di queste non ce ne sono molte”.

“Telecom Italia in questi anni ha seguito una strategia che ha
dato segnali importanti e precisi, tanto è vero da un anno le
stesse azioni di Telecom Italia registrano una performance migliore
rispetto all'indice delle Tlc”, ha tenuto a ribadire poi.
Bernabè ha inoltre puntato l'indice anche sulla performance
che i titoli di Telecom Italia hanno registrato sul mercato del
debito. “Quando arrivai in Telecom Italia i Cts dell'azienda
valevano 400, mentre adesso sono scesi a 1,4/1,5 punti, poco sopra
il livello degli altri concorrenti – ha precisato -. Questo
significa che il mercato è fiducioso sulle prospettive di Telecom
Italia”.
L’azienda è riuscita a rifinanziarsi per i prossimi 18 mesi
senza difficoltà, con un costo del debito in discesa.