Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

VERSO LO SPIN OFF

Bernabè: “Su scorporo rete non vogliamo sconti”

Il presidente esecutivo di Telecom Italia: “Ci atterremo alle analisi di mercato e alle regole Ue. Serve un dividendo regolatorio adeguato”

09 Lug 2013

F.Me.

Riguardo allo scorporo della rete fissa di Telecom Italia “noi non vogliamo sconti, vogliamo ciò se le analisi di mercato dimostreranno e ciò che l’Unione europea prevede in questo caso”. Lo ha detto Franco Bernabè presidente esecutivo di Telecom Italia, commentando la relazione dell’Agcom. “Siamo consapevoli del passo fatto – ha proseguito Bernabè – ma riteniamo anche che il modo in cui si realizza l’operazione sarà altamente pro-competitiva e richiederà un dividendo regolatorio adeguato alla decisione”. Secondo Bernabè, lo scorporo della rete Telecom “consentirà il rilancio molto forte di tutto il settore delle tlc in Italia” per questo “siamo fiduciosi che il percorso evidenziato porti a una positiva evoluzione nell’interesse del Paese, dei consumatori, della concorrenza”.

“Il settore dell tlc – ha proseguito Bernabè commentando la relazione del presidente dell’Agcom – ha mantenuto un elevato livello di investimenti, nonostante la riduzione del peso specifico sul pil; è un segno importante di vitalità. Telecom Italia è quella che investe di gran lunga di più”.