Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

BT mette in “rete” le Poste brasiliane

Contratto quinquennale da oltre 130 milioni di sterline con Empresa Brasileira de Correios e Telegrafos. Obiettivo: collegare gli oltre 7mila uffici dislocati nel Paese

08 Lug 2011

Le Poste brasiliane saranno connesse da BT. L’operatore ha
infatti siglato con Ect (Empresa Brasileira de Correios e
Telegrafos) un contratto per la fornitura di connettività a più
di 7mila siti, tra uffici aziendali, regionali e locali in tutto il
Paese.  Il contratto è quinquennale ed ha un valore di 133,45
milioni di sterline.

"Questo contratto con Correios mostra chiaramente che il
governo brasiliano si fida delle soluzioni di di BT – commenta
Sergio Paulo Gallindo, country manager di BT Brazil – La società
continua ad espandere le attività del Paese: abbiamo recentemente
firmato contratti con Caixa Economica Federal, una delle più
grandi istituzioni finanziarie di proprietà del governo, per
collegare i centri dati e un secondo contratto per il collegamento
delle ricevitorie in Brasile. Siamo orgogliosi di aiutare il
governo brasiliano a migliorare la sua efficienza ".

Nel dettaglio BT fornirà a 6800 uffici una soluzione Wan (Wide
Area Network) a bassa velocità satellitare e a 285 sedi aziendali
un collegamento ad altà velocità integrato alla dorsale nazionale
Mpls di BT. Il contratto comprende anche la fornitura delle e la
manutenzione e gestione della rete Correios .

“L'integrazione è un fattore decisivo per il successo di una
società che, con le sue attività, copre un paese di dimensioni
continentali – spiega José Luiz Alves do Nascimento,
coordinatore Correios Network Implementation Task Force – In questo
contesto, BT aiuterà Correios migliorare la sua posizione di
fornitore di soluzioni affidabili ai nostri clienti”.