Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Contrordine: l’Agcom blocca le chiamate a sovrapprezzo

Dal 1° gennaio 2010 blocco gratuito e automatico delle chiamate fisse alle numerazioni costose. Il provvedimento sottoposto a consultazione per l’aggiornamento delle numerazioni

21 Set 2009

Ancora un intervento dell'Agcom, a favore degli utenti di
telefonia fissa. Il Consiglio dell’Autorità presieduto da
Corrado Calabrò, ha infatti deciso di reintrodurre, a partire dal
1° gennaio 2010, l’attivazione, nella telefonia fissa, del
blocco permanente gratuito e automatico delle chiamate alle
numerazioni costose e a sovrapprezzo. Lo schema di tale
provvedimento, che sarà sottoposto a consultazione pubblica,
prevede un aggiornamento delle numerazioni per le quali il blocco
potrà essere richiesto. La consultazione pubblica ottempera alle
decisioni del Consiglio di Stato in tema di blocco permanente di
chiamata su silenzio-assenso che riconoscono, in capo
all’Autorità, un’ ampia competenza regolatoria “in materia
di accesso (e di sbarramento o blocco) ai servizi di
telecomunicazione”, e, in particolare, di blocco di chiamata,
anche di tipo generalizzato.

La riproposizione del blocco permanente gratuito ed automatico in
modalità silenzio-assenso è giustificata dall’efficacia di tale
misura, che ha consentito una riduzione nell’utilizzazione
abusiva delle numerazioni costose e dei servizi a sovrapprezzo e,
quindi, un effettivo passo avanti nella tutela sostanziale dei
diritti e degli interessi degli utenti.  Le parti interessate
possono inviare i loro contributi entro 30 giorni dalla
pubblicazione on-line.