Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Cresce il mobile banking A fine anno 74 milioni di utenti

Crescita stabile per il settore. Gartner: +70,4% di abbonati rispetto all’anno scorso

15 Set 2009

Cresce velocemente l’industria del mobile payment che conterà,
alla fine del 2009, 73 milioni e mezzo di utenti worldwide, pari
al 70.4% in più rispetto al 2008. Lo prevede Gartner che stima
che nel 2012 gli abbonati a questo tipo di servzi raggiungeranno
quota 190 milioni. Secondo gli analisti il mobile payment,
permettndo di effettuare in maniera semplice e veloce le
principali operazioni finanziare, è destinato a migliorare gli
standard di vita. Ma soprattutto è destinato ad avvicinare al
popolo di “non-banking people” al mondo dell’economia e
della finanza online. Anche Abi-research prevede grandi sviluppi
in questo settore: la società stima che nel 2011 sarà tre volte
quello attuale il numero di coloro che effettueranno transazioni
bancarie con il telefonino.

Vanno in questa direzione due nuove iniziative lanciate in questi
giorni. L’operatore malesiano Celcom ha lanciato ad agosto un
nuovo sistema Ussd–based mobile money transfer service,
nominato Celcom AirCash, che permette agli abbonati di trasferire
denaro ad altri fruitori AirCash per un limite di 1500 myr, pari
a 430 dollari.

L’altra iniziativa del settore è stata lanciata a luglio
dall’operatore di telefonia mobile nipponico Ntt DoCoMo, che
permette ai propri clienti di trasferire denaro a un altro
abbonato per un limite di 20mila yen a transizione. L’operatore
DoCoMo invia un messaggio di notifica di avvenuto deposito al
cliente destinatario il quale può decidere se trasferire la
somma sul proprio conto bancario, oppure  usufruire del conto
telefonico mensile, il cui limite è di 200mila yen pari a 2.080
dollari.