Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Debutta WindBusinessFactor, Festino: “Partner di imprese, non solo telco”

Il direttore Business Unit Corporate di Wind: “Con questa iniziativa lanciamo una Silicon Valley virtuale”

19 Mag 2011

Wind lancia 'WindBusinessFactor', un'iniziativa di Wind
Business, il brand che accompagna le offerte e le comunicazioni
rivolte alle aziende. Come anticipato sul numero 8 del Corriere
delle Comunicazioni, in un’intervista da Pierpaolo Festino,
direttore Business Unit Corporate di Wind. "Un’iniziativa di
Wind Business, il nostro brand per le offerte e le comunicazioni
rivolte alle aziende, dedicata agli imprenditori e fondata sugli
strumenti del Web 2.0”, spiega Pierpaolo Festino, direttore
Business Unit Corporate di Wind.
Quanto conta oggi per le aziende abbracciare il Web
2.0?

Enormemente: ancora 10 anni fa serviva un luogo fisico per trovare
cervelli, capitale e innovazione. Ma oggi il Web ci permette di
creare una Silicon Valley virtuale dove aziende, capitali e idee si
incontrano per creare relazioni positive, generare nuovo business e
possibilità per aziende creative, non importa se in fase di start
up o già avviate.
Come funziona WindBusinessFactor?
Si tratta di un business social network dove acquisire conoscenze,
cogliere opportunità, trovare alleanze per sviluppare idee
imprenditoriali e ricevere un aiuto concreto per la crescita della
propria impresa. Tutti gli imprenditori possono registrarsi
gratuitamente sul sito www.windbusinessfactor.it e avere a
disposizione tre strumenti: una palestra formativa, dove imparare o
migliorare le proprie capacità imprenditoriali, manageriali e
comunicative; una rete di aziende-partner che possono sostenere le
iniziative mettendo a disposizione know-how, risorse e competenza;
opportunità di crescita per aziende e start up attraverso sfide
creative e comunicative. Così le imprese possono sviluppare il
proprio fattore business, rafforzando tre aspetti-chiave: relazioni
di valore, conoscenze e opportunità, attraverso la partecipazione
a concorsi e usufruendo delle offerte dei partner.
Che ruolo hanno i player più grandi all’interno del
progetto?

Possono usare WindBusinessFactor per cercare idee nuove e start up
sul mercato. Queste aziende possono diventare partner accreditati,
offrendo servizi alla community, in qualità di “Venture
Capital”, “Business Angel” o fornitori di servizi per le
imprese.
Wind si è posta degli obiettivi concreti con questa
iniziativa?

WindBusinessFactor è un vero incubatore virtuale che aiuta le
piccole e medie imprese a sviluppare il proprio Business Factor e
noi abbiamo in mente di contribuire alla formazione di un certo
numero di start up e alla generazione di milioni di euro di
fatturato.
Per le imprese, non per Wind.
Esattamente. La nostra iniziativa è diversa perché, come
nell’agorà greca, tutti dialogano con tutti, non ci sono
conversazioni a senso unico e la nostra piattaforma, realizzata in
collaborazione con la Social media company TheBlogTV, è veramente
dinamica, collaborativa e interattiva.
E il vantaggio per una telco come Wind, qual
è?

Intanto far capire che non siamo semplicemente una telco. Stiamo
assumendo un nuovo ruolo nei confronti delle imprese, non di
semplici fornitori di servizi di Tlc, ma di veri partner, capaci di
calarci nelle esigenze reali di chi fa business e vivere con gli
imprenditori le loro sfide quotidiane.