Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Decreto Pisanu, Assoprovider: avanti con la revisione

L’associazione plaude all’impegno bipartisan per la rimozione dei vincoli Wifi: “Ora semplificare le modalità di autenticazione”

25 Ott 2010

Assoprovider plaude all’impegno bipartisan per rivedere il
decreto Pisanu. “L'Associazione Italiana dei provider
indipendenti si legge in una nota – accoglie con entusiasmo la
notizia che il mondo politico in modo bipartisan finalmente voglia
rivedere il decreto Pisanu nella sua ormai anacronistica
formulazione”.

L’associazione auspica dunque che finalmente vengano rimossi
ulteriori ostacoli anacronistici e illogici “quali ad esempio il
vincolo sulla nazionalità dell'operatore della carta Sim
utilizzata per l'autenticazione, e auspica che contestualmente
vengano aggiunte nuove modalità di autenticazione dell'utente,
moderne, semplici ed accessibili a chiunque grazie alle tecnologie
Ict oggi disponibili”.
Nel tempo, e dopo un lungo confronto con le istituzioni,
l’associazione ha ottenuto già da qualche anno che in Italia
fosse autorizzato l'uso del Wifi outdoor per connettersi ad
Internet e ha proposto per prima, nonché ottenuto dal ministero
degli Interni, l'autenticazione degli accessi Wifi mediante un
semplice sms.

Tali innovazioni – ricorda Assoprovider – hanno portato benefici
“in termini di semplificazione delle norme del decreto Pisanu,
dimostrando che a volte le leggi possono convivere con la
tecnologia a beneficio sia del legislatore che del cittadino,
imprenditore o utente che sia”