Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Deutsche Telekom lancia l’Lte nelle campagne

Nell’offerta un router wireless con sim-card che supporta solo la navigazione da fisso. Per il mobile sarà introdotta in un secondo momento una chiavetta o “surfstick”

11 Apr 2011

Arriva in Germania l’Lte di Deutsche Telekom e servirà
innanzitutto le campagne. La rete di quarta generazione della
maggiore telecom tedesca è appena entrata in attività con un
focus iniziale sulla fornitura di servizi di banda larga alle aree
rurali ancora prive di accesso al broadband. Tuttavia al momento Dt
porterà servizi di linea fissa e accesso a Internet, mentre per le
connessioni in mobilità occorrerà aspettare.

Dt è obbligata dalle condizioni con cui ha ottenuto la sua licenza
per gli 800MHz a implementare l’Lte nelle cosiddette aree
'white spot', ovvero quelle prive di accesso Dsl, prima di
estendere il servizio al resto della Germania. L’azienda ha
deciso di procedere fornendo agli abbonati un router wireless
dotato di una sim card che è legata a una sede fissa e non
supporta l’accesso mobile all’Lte. Per quest’ultimo Dt
introdurrà in un secondo momento una chiavetta Lte o
‘surfstick'.

Per questo il nuovo servizio che Dt porta nelle campagne riguarda
per ora solo l’accesso a Internet e le chiamate su linea fissa:
commercializzato col nome 'Call & Surf Comfort via Funk',
costa 39,95 euro al mese con un contratto biennale. L’azienda sta
offrendo condizioni agevolate per chi si abbona entro luglio.

Dt ha anche fatto sapere che gli abbonati potranno usufruire di
velocità di download solo fino a 3 Mbps e in upload fino a 500
Kbps. Si tratta di velocità molto ridotte che potrebbero far
pensare che Dt ha intenzione di usare anche l’Hspa per portare la
banda larga nelle campagne laddove ancora non esiste un’offerta
Lte. Dt non ha chiarito questo punto ma ha confermato che servirà
con la banda larga 1.500 località ancora non raggiunte.