Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

DT: obiettivi 2011 a rischio, in vista nuova ondata di tagli

Il business domestico va male e i risultati stimati per quest’anno saranno probabilmente disattesi. Spunta l’ipotesi di un rinvio della commercializzazione di nuovi prodotti. Ma soprattutto la crisi potrebbe comportare l’inasprimento del piano di risparmi

23 Set 2011

Deutsche Telekom rischia di non conseguire gli obiettivi annuali e
per questo inasprisce le misure di austerità, secondo quanto
riporta il sito tedesco manager-magazine.de. Nota dolente per
Deutsche Telekom, la lentezza del business sul mercato domestico,
fino a pochi anni fa la prima fonte di guadagno per
l’azienda.

La nuova ondata di tagli significa che il colosso tedesco rinvierà
la commercializzazione di alcuni nuovi prodotti. Per esempio, il
lancio del nuovo servizio per la protezione dai virus della posta
elettronica dell’operatore mobile T-Online sarà rinviato. Non è
chiaro come questo possa risollevare le sorti della telco tedesca
sul mercato interno, tuttavia il management ha detto che senza
tagli rigorosi dei costi l’azienda rischia di dover emettere un
profit warning.

Deutsche Telekom ha varato da tempo un piano di risparmi che prende
il nome di “Save for Service” e durerà fino al 2015: con il
programma, la telco ha già incamerato risparmi per 8,3 miliardi
fra il 2007 e il 2010 più altri 900 milioni nel primo semestre di
quest'anno. Ma, stando alle indiscrezioni di manager-magazine
(che Deutsche Telekom non ha confermato), ancora non basta.