Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Eutelsat, il servizio broadband Tooway “sfonda” in Germania

I servizi satellitari a larga banda di Eutelsat entrano nel territorio chiave del suo maggiore concorrente europeo nel settore: Ses Astra

30 Giu 2009

I servizi satellitari a larga banda di Eutelsat “bucano” la
frontiera tedesca ed entrano nel territorio chiave del suo maggiore
concorrente europeo nel settore: Ses Astra. È questo l’effetto
della decisione del governo del Brandeburgo di utilizzare anche i
servizi dell’operatore spaziale francese all’interno di un
progetto contro il digital divide (“Fornitura di broadband alle
aree rurali”) volto a superare il divario digitale nel
Brandeburgo entro la fine del 2009.

In collaborazione con alcuni Internet service provider tedeschi,
Eutelsat fornirà il suo servizio di broadband Tooway (disponibile
anche in Italia) alle abitazioni e alle aziende interessate alla
larga banda al costo mensile di 39,90 euro, inclusivi della
parabola e del modem satellitare, per un impegno di abbonamento
biennale.
Il servizio, totalmente indipendente dalle linee telefoniche, offre
una qualità comparabile a quella dell’Adsl prevedendo velocità
di download di 3,6 Mbps e di uplink di 384 kbps. Il servizio Tooway
verrà fornito da Eutelsat in Brandeburgo attraverso una
partnership con i distributori skyDSL e dsl2u. Quest’ultima
offrirà anche soluzioni Voip e la ricezione di canali Tv via
satellite attraverso un’unica parabola.

“Internet via satellite è disponibile subito e ovunque –
osserva Volker Steiner, managing director di Eutelsat Germania –
È la soluzione più economica ed efficiente di accesso ad Internet
a banda larga nelle aree mal servite o inaccessibili”.
I servizi di Internet a banda larga in Germania come negli altri
Paesi dove Tooway viene già fornito al mercato (oltre all’Italia
e alla Germania, Grecia, Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Spagna e
Svizzera) vengono assicurati dal centro spaziale di Torino di
Skylogic, controllata italiana di Eutelsat.