Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Formigoni: “Con la banda larga 30mila nuovi posti di lavoro in Lombardia”

Fra i 12 pilastri della strategia regionale per la ripresa economica ci sono gli investimenti nelle nuove reti: sul piatto 1 miliardo di euro

18 Feb 2011

E' la banda larga uno dei 12 pilastri della strategia economica
della Lombardia, annunciata oggi dal governatore Roberto Formigoni
in occasione dell'incontro del Patto per lo Sviluppo, che ha
visto presenti al Pirellone i rappresentanti del mondo
imprenditoriale e sindacale, insieme al vicepresidente Andrea
Gibelli e a diversi assessori e sottosegretari della Giunta. Il
programma, che sarà sostenuto dall'iniezione di fondi
pubblici, mira a stimolare la crescita e la creazione di nuovi
posti di lavoro.

I 12 punti programmatici sono: semplificazione e
sburocratizzazione, attrattività del territorio, start up di nuove
imprese, rete di affiancamento alle imprese in difficoltà,
graduale riassorbimento della disoccupazione e occupazione
giovanile, sostegno al credito, aggregazioni e reti di impresa,
distretti del commercio, ricerca e innovazione, green economy,
agricoltura, nuovo anticipo dei fondi Pac, accordo di programma con
le Camere di Commercio, diffusione della banda larga e
ultralarga.

Ed è proprio alla realizzazione delle nuove infrastrutture
broadband che saranno destinaeùte buona parte delle risorse
pubbliche: è quantificato in oltre un miliardo di euro
l'investimento complessivo nei prossimi 5/7 anni in grado di
generare 30.000 posti di lavoro.