Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

BILANCIO 2012

France Telecom, gli utili crollano del 30%

Sui conti pesano svalutazioni sulle attività in Polonia, Romania ed Egitto per un totale di 1,84 miliardi. Fatturato stabile a 43,5 miliardi

20 Feb 2013

P.A.

Nel 2012 utile netto in calo di oltre il 30,7%, a 3,387 miliardi di euro, per France Telecom-Orange. Il risultato è l’effetto di una serie di svalutazioni di goodwill (avviamento ndr) sulle attività in Polonia, Romania ed Egitto per un totale di 1,84 miliardi di euro.

Il fatturato è rimasto praticamente stabile (-0,6%) a 43,5 miliardi di euro, sostenuto dalla crescita delle attività in Africa e Medio Oriente (+5,3%), che ha compensato il rallentamento in Francia (-0,9%). Il flusso di cassa operativo, sottolinea la società in una nota, è stato di 8 miliardi di euro per il 2012, in linea con l’obiettivo fissato.

Per l’anno prossimo France Telecom l’azienda si focalizzerà sulla riduzione dei costi del gruppo generando al men oil 10% dei ricavi dai servizi dati del mobile. In Francia, l’obiettivo è stabilizzare la quota nel mercato del mobile sopra il 35% e di raggiungere una copertura del 4G del 30% della popolazione.

France Telecom ha chiuso l’anno con 230,7 milioni di clienti, in aumento del 2,3% rispetto al 2011. La crescita è trainata da Africa e Medio oriente, che hanno aggiunto 7 milioni di nuovi clienti mobili l’anno scorso a 81,6 milioni di clienti, circa la metà della base clienti mobile a livello di gruppo. In Francia l’azienda ha aggiunto 100mila clienti nell’ultimo trimestre del 2012 e 552mila nuovi clienti su base annua, per un totale di 27,2 milioni.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
bilancio
F
france telecom
O
orange