Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Fusione T-Mobile-Orange, conto alla rovescia per l’ok dalla Ue

La decisione dell’Antitrust, che potrebbe dare il via libera alla nascita del primo operatore mobile britannico, arriverà entro il 15 febbraio

12 Gen 2010

Il verdetto dell'Antitrust Ue sulla fusione tra T-Mobile, del
gruppo Deutsch Telekom, e Orange, del gruppo France Telecom, che
dara' vita al primo operatore mobile nel Regno Unito,
arrivera' entro il prossimo 15 febbraio. Lo rende noto la
Commissione Ue.

L'accordo prevede la creazione di una joint venture paritetica
(50 e 50) tra T-Mobile Uk e Orange Uk, che vivra' per almeno
tre anni e portera', secondo le indicazioni fornite dalle due
societa', a risparmi per oltre 4 miliardi di euro tra
manutenzione della rete, costi di marketing e amministrativi.

Dalla fusione nascera' il primo operatore di telefonia mobile
nel Regno Unito, con una quota di mercato del 37% e con 28,4
milioni di clienti e 9,4 miliardi di ricavi, superando in
classifica 02 di Telefonica.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link