Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Gambardella (Etno): “Serve un modello sostenibile per lo sviluppo di Internet”

Il 3 ottobre a Bruxelles il Ceo Summit 2011 organizzato dall’Associazione che rappresenta le big telco europee insieme con il Financial Times. Ad aprire i lavori il Commissario all’Agenda digitale Neelie Kroes. “Sarà un’occasione per promuovere il dialogo fra telco, net company e produttori”

06 Mag 2011

“Conseguire un modello sostenibile per lo sviluppo di Internet
dovrebbe costituire un obiettivo comune a tutto il settore".
Luigi Gambardella chiarman dell’Executive Board di Etno accende i
rifettori sulla necessità di trovare al più presto una soluzione
alla questione strategica degli investimenti nelle nuove
infrastrutture e alla remunerazione degli stessi.

"Bisogna trovare un nuovo equilibrio per assicurare che tutti
i player che generano grandi quantità di traffico dati
contribuiscano anche agli investimenti necessari", sottolinea
Gambardella. Del tema si discuterà il prossimo 3 ottobre in
occasione del Ceo Summit 2011, organizzato dall'Etno e dal
Financial Times a Bruxelles. Evento che sarà presenziato anche dal
Commissario europeo all'Agenda digitale Neelie Kroes.
"Sarà un’occasione unica per promuovere il dialogo tra gli
operatori di comunicazioni elettroniche, il comparto manifatturiero
ed i player online”, annuncia Gambardella.

“L’esplosione del traffico dei dati minaccia di compromettere
l’attuale infrastruttura degli operatori di rete ed essendoci una
crescente pressione per aumentare la spesa di questi ultimi sulle
reti a banda larga veloci", sottolinea Jayne Van Hoen,
Managing Director Conferences & Events del Financial Times.

Il meeting di ottobre si articolerà in due panel (per consultare
l'agenda dettagliata e registrarsi all'evento www.ftconferences.com/etno).
Il primo, intitolato "Rendere Internet più sostenibile",
analizzerà quali fattori possano attrarre gli investimenti nelle
reti e come incentivi economici più equilibrati possano
incoraggiare tutti i player lungo la catena del valore a dare il
loro contributo a tale sfida. Il secondo panel "Costruire una
società digitale globale sostenibile" riguarderà i nuovi
servizi innovativi che saranno offerti sulle reti a banda larga
veloce, generando nuovi introiti e, allo stesso tempo, favorendo lo
sviluppo economico ed il progresso sociale.

In occasione del Ceo Summit, la London School of Economics
presenterà le sue previsioni sul futuro modello di Internet ed i
relativi trend.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link