Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LA RICERCA

Harris Interactive: smartphone, data speed fondamentale per gli utenti

Il 40% dei clienti cambia operatore per ottenere una migliore copertura dei traffico dati e di velocità di download. I video in mobilità sono le killer apps

16 Lug 2012

Giampiero Rossi

Per gli utenti di smartphone la velocità dei dati è più critica della copertura voce. A rilevarlo uno studio di Harris Interactive commissionato da Skyfire Labs secondo cui uno dei motivi più importanti che portano gli utenti a cambiare operatore – dopo il prezzo dei servizi – c’è il bisogno di ottenere una migliore copertura dei dati e di velocità di download. Il 40% degli intervistati ha infatti ammesso di aver cambiato operatore lo scorso anno per avere un servizio dati migliore a fronte di un 26% che lo ha fatto per ottenere una copertura del servizio voce migliore.

Inoltre più della metà – il 57% – degli utenti di smartohone ha guardato video nell’ultimo mese e l’86% ha detto che quando la loro connessione mobile è scarsa sono costretti a vedere video in definizione standard, piuttosto che in HD.

Lo studio ha rilevato che il 76% degli utenti di smartphone che guarda video in mobilità appartegono alla fascia di età 18-34 anni. Il 66% di famiglie con un reddito inferiore a 35 mila dollari guardano video sui propri smartphone mentre lo fa il 54% delle famiglie che guadagnano più di 75 mila dollari. Questo dato è importante, dato che alle famiglie con redditi inferiori a quelli sopracitati si potrebbero applicare tariffe con extracap se consumano più dati di quelli previsti dal loro piano tariffario.

In consumo di video mobile è in aumento. Secondo Cisco entro il 2016 i video rappresenteranno il 71% di tutto il traffico dati mobile.