Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Huawei pronta ad affiancare la Lombardia nel “piano” banda larga

Il produttore cinese ha annunciato l’impegno di potenziare la rete nel territorio regionale. Previsti investimenti e un centinaio di assunzioni nel 2011 per il laboratorio di Milano

28 Ott 2010

In occasione della visita ufficiale del presidente della Regione
Lombardia Roberto Formigoni in Cina, Huawei, produttore leader nel
settore delle telecomunicazioni, ha annunciato l'impegno di
potenziare la banda larga di nuova generazione su tutto il
territorio regionale. La società cinese investirà in Lombardia e
assumerà un centinaio di persone entro il 2011, in vista
dell'apertura di una seconda sede milanese al Lorenteggio.
L'azienda è già operativa a Segrate e conta 350 dipendenti in
Italia.

L'annnuncio è stato diffuso dopo la visita di Formigoni al
Laboratorio di Ricerca e Sviluppo di Huawei a Shanghai, centro di
eccellenza in cui si sperimentano soluzioni wireless di nuova
generazione, insieme a Renato Lombardi, vicepresidente
dell'European research Centre di Huawei che ieri a Shanghai ha
incontrato il governatore.

"Milano – ha spiegato Lombardi – è un centro di eccellenza e
noi siamo intenzionati ad investire. La Cina sta cambiando pelle.
Dopo lo sviluppo del manifatturiero ora è passata a quello della
ricerca".

La regione Lombardia è considerata cruciale per le attività di
innovazione e sviluppo di Huawei, come già testimoniato
dall'apertura del centro d'eccellenza globale sulle
tecnologie Microwave e del Core Innovation Centre a Milano.
Recentemente inoltre Huawei sta investendo, grazie alla partnership
con Vodafone, nella creazione a Milano di un Innovation Centre
finalizzato alla ricerca e all'implementazione di tecnologie e
servizi all’avanguardia.

Inoltre, Huawei ha annunciato la collaborazione con alcune
Università lombarde, quali il Politecnico di Milano e
l'Università di Pavia, sia per progetti di ricerca avanzata
che per finanziamenti di borse di studio che daranno la
possibilità agli studenti selezionati di svolgere
un'esperienza lavorativa presso i Centri di Ricerca di Huawei
in Italia e Cina. In particolare, Huawei ha il piacere di
collaborare con la Regione Lombardia per lo sviluppo delle
tecnologie ultra broadband sul territorio.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link