Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Il 28 ottobre in orbita il W3B

08 Ott 2010

Eutelsat annuncia che il satellite W3B ha raggiunto il centro
spaziale di Kourou ed è entrato nella fase finale di preparazione
al lancio con Arianespace previsto per il 28 ottobre. Il decollo
del razzo Ariane 5 è programmato in una finestra di lancio
compresa tra le 21.51 e le 23.17 Gmt.
Costruito da Thales Alenia Space, l’ultimissimo satellite di
Eutelsat, con una massa di 5,4 tonnellate, sarà posizionato nei 16
gradi Est per aumentare e rinnovare le risorse in questa posizione
orbitale di lunga data che serve i mercati più dinamici della
televisione digitale.
Oltre a fornire nuova capacità per sostenere lo sviluppo di
bouquet televisivi in Europa centrale e nelle isole dell’Oceano
Indiano, W3B aumenterà le risorse per gli operatori di
telecomunicazioni e gli Internet Service Provider in Africa,
rispondendo così alla forte domanda di accesso alla banda larga e
interconnessione di reti d’impresa e GSM.
W3B, che entrerà in servizio nei 16° Est a dicembre 2010,
sostituirà i satelliti EuroBird 16, W2M e Sesat 1 che saranno
impiegati in altre posizioni orbitali.
I 56 transponder di W3B saranno connessi a quattro fasci distinti
che garantiranno :
• Una copertura ad elevata potenza dell’Europa centrale per il
Direct-to-Home broadcasting;
• Un’ampia copertura di Europa, Nord Africa, Medio Oriente e
Asia Centrale per la gestione di reti dati e collegamenti video
professionali;
• Un fascio ad elevata potenza a copertura del Madagascar e delle
isole dell’Oceano Indiano per la trasmissione diretta di canali
TV;
• Un fascio che copre l’Africa subsahariana e le isole
dell’Oceano Indiano per servizi inter-regionali di
telecomunicazione e accesso internet. Sarà disponibile anche
un’interconnessione tra l’Europa e l’Africa combinando
frequenze in banda Ka in Europa e in banda Ku in Africa.
Il lancio di questo satellite segnerà una nuova tappa
nell’importante programma di espansione in orbita che Eutelsat
porta avanti dal 2008. Il programma prevede sette satelliti, da
lanciare entro l’inizio del 2013 che rinnoveranno e renderanno
più sicure le risorse in orbita del Gruppo.

La società ha annunciato oggi la firma di nuovi contratti con il
service provider di telecomunicazioni Horizon Satellite Services
per il noleggio di capacità sui satelliti W2A, W6 e EuroBird 4A di
Eutelsat. Questi accordi rafforzano ulteriormente la collaborazione
tra le due società iniziata nel 2003 con un primo contratto di
capacità, su W5, equivalente ora a quella di oltre 15
transponder.

Horizon Satellite Services, che ha sede a Dubai, è leader
regionale specializzato nella fornitura di accesso diretto alla
dorsale internet Tier one per Internet Service Provider, imprese e
mercati governativi presenti in Medio Oriente, Africa e Asia.

«Horizon Satellite Services ha scelto fin dall’inizio i
satelliti della flotta Eutelsat per garantire connettività alla
dorsale Internet agli Isp che operano in Medio Oriente e Asia
centrale, in particolare in Afghanistan e Irak», ha affermato
Hisham A. Ansari, Direttore Generale di Horizon Satellite Services.
«Seguiamo con molto interesse l’evoluzione dei programmi
satellitari di Eutelsat, in particolare dei satelliti KA-Sat, W5A e
W6A per continuare a rispondere alla straordinaria domanda di
Internet a banda larga nelle regioni che serviamo».

«Il satellite è sicuramente un’efficiente soluzione di accesso
diretto alla dorsale Internet, in quanto permette di superare le
difficoltà legate alla configurazione geografica e alle
infrastrutture locali », ha affermato Andrew Wallace, Direttore
commerciale di Eutelsat. «Eutelsat è molto felice di confermare
la sua collaborazione con Horizon Satellite Services, il cui
impegno a favore della qualità e dell’innovazione è una
garanzia per i servizi Internet via satellite. Questo nuovo
contratto consolida la nostra presenza in regioni che offrono
maggiori opportunità per l’espansione di Eutelsat ».

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link