Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Il know how di Telecom per gestire le “calamità” brasiliane

Telecom Italia ha firmato un accordo di cooperazione con il governo di Brasilia sull’utilizzo delle Tlc  in casi di calamità naturale

03 Lug 2009

Telecom e il governo brasiliano insieme per le Tlc “di
emergenza”. Il Ministro delle Comunicazioni brasiliano, Hélio
Costa, e il Presidente del Gruppo Telecom Italia e membro del
Consiglio di Amministrazione di Tim Participações, Gabriele
Galateri di Genola, hanno firmato oggi un accordo di  cooperazione
tecnica che ha come principale obiettivo la definizione delle
direttrici, nell’ambito delle telecomunicazioni, per la gestione
delle crisi provocate da calamità pubbliche, come alluvioni e
terremoti.

“Riteniamo che l’esperienza del Gruppo Telecom Italia
nell’ambito della gestione di crisi ambientali o climatiche possa
contribuire affinché la popolazione del Brasile, in situazioni di
rischio, possa trarre beneficio dai sistemi di telecomunicazione
– ha dichiarato Galateri -. Questa è un’altra dimostrazione
dell’impegno assunto da Telecom Italia e da Tim nel Paese”, ha
dichiarato Gabriele Galateri di Genola.
I punti salienti dell’accordo riguardano: indagini e verifiche
sulle migliori pratiche internazionali sul tema; analisi degli
ultimi avvenimenti in Brasile e valutazione di come l’esperienza
internazionale potrebbe trovarvi applicazione;  proposta di azioni
che permettano la manutenzione delle reti di comunicazione nella
regione colpita, evitando il completo collasso del sistema delle
telecomunicazioni; sviluppo di modelli di interfaccia con gli
organi della Difesa Civile al fine di viabilizzare l’utilizzo
dell’infrastruttura delle telecomunicazioni a beneficio della
popolazione colpita;  creazione di un “Tavolo di Coordinamento
delle Operazioni” che possa gestire tutto il processo di
monitoraggio, preservazione e riavvio dei sistemi di
telecomunicazione ed interfaccia con gli organi della Difesa
Civile; creazione di un gruppo di lavoro con la partecipazione di
rappresentanti del Governo, della società e di tutti gli operatori
nelle telecomunicazioni.

“Questa cooperazione tecnica e lo scambio di conoscenze in favore
del Brasile è estremamente importante – ha detto  il ministro
Hélio Costa – e sottolinea la rilevanza delle telecomunicazioni
per le nostre comunità, principalmente quelle colpite da
calamità”.

Le analisi e le attività frutto della cooperazione verranno
attuate congiuntamente attraverso riunioni promosse dalle parti. Il
Ministero delle Comunicazioni emetterà una disposizione per
convocare un Gruppo di Lavoro con l’obiettivo di elaborare una
procedura da seguire in occasione di crisi provocate da calamità
pubbliche, stimando le condizioni minime per l’attuazione,
nonché i partecipanti e le risorse necessarie per
l’esecuzione.

L’accordo entrerà in vigore non appena pubblicato sulla Gazzetta
Ufficiale e durerà fino al 31 dicembre di quest’anno, quando
verranno analizzati i risultati raggiunti, con possibilità di
proroga.