Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

DEBUTTO A MARZO

Inquinamento, l’Europa battezza una app

I cittadini della Ue potranno consultare sul display dell’iPhone i livelli di sostanze nocive dell’aria. Entro l’anno una versione per smartphone Android

21 Feb 2012

Paolo Anastasio

Le condizioni di inquinamento dell’aria sbarcano sull’iPhone, con una app apposita realizzata per conto della Commissione Europea, che sarà lanciata al Cebit di Hannover, la fiera dell’hitech che si terrà dal 6 al 10 marzo. Il nuovo servizio di salute pubblica è destinato ai cittadini dell’Ue e sarà realizzato con i dati raccolti da www.obsairve.eu, il portale dell’Unione Europea specializzato nel monitoraggio dei livelli di inquinamento dell’aria.

L’obiettivo dell’Ue è fornire ai cittadini europei uno strumento per verificare i livelli di particolato e ozono presenti nell’atmosfera, con particolare attenzione per i soggetti a rischio come ad esempio gli asmatici. Il servizio è disegnato inoltre per mettere in guardia ospedali e pronto soccorso, in caso di alti livelli di agenti inquinanti nell’atmosfera.
La qualità dell’aria sarà segnalata con una scala di colori decrescente, da molto a basso tasso di inquinamento, in base all’indice comunemente utilizzato che prende in considerazione la presenza nell’ossigeno di ozono, diossido e particolato. La app Obsairve è scaricabile gratis sugli iPhone sull’App Store di Apple, mentre una versione per Android sarà pronta entro l’anno.

Il servizio Obsairve, realizzato per conto della Commissione Europea, fa parte del programma europeo “Global Monitoring for Environment and Security” (Gmes). Si tratta di un progetto congiunto realizzato da Gaf Ag, fornitore di servizi di geo-monitoraggio, T-Systems, braccio IT di Deutsche Telekom, l’Agenzia federale austriaca per l’ambiente e il Centro aerospaziale tedesco.

Sarà sufficiente insierire il nome della città o il cap della zona interessata per ottenere il quadro dell’inquinamento e le previsioni, raccolte in real time da 6mila monitor di misurazione ambientale con il supporto di una rete di satelliti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
app
I
iPhone