Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Italtel festeggia i 90 anni e punta sul made in Italy

L’azienda specializzata in soluzioni di networking celebra la ricorrenza, con un occhio di riguardo per lo sviluppo di nuove soluzioni IP nel settore delle Ngn. Il presidente de Julio: la nostra mission è aumentare il valore delle reti di nuova generazione in Italia e nel mondo

12 Lug 2011

Italtel, azienda italiana specializzata nello sviluppo e
integrazione di prodotti e servizi per reti fisse e mobili di nuova
generazione, compie 90 anni. Per celebrare la ricorrenza,
l’azienda ha organizzato un evento nella sede di Settimo Milanese
cui erano presenti, oltre a clienti e partner, esponenti del mondo
economico e universitario. L’incontro è stata l’occasione per
ricordare il ruolo importante giocato da Italtel nello sviluppo
economico e tecnologico del Paese e, nel contempo, per sottolineare
gli spazi di sviluppo che l’azienda ha ancora davanti a sé.

“Italtel è sempre stata una protagonista delle telecomunicazioni
e ne ha scandito lo sviluppo e la trasformazione – ha detto Umberto
de Julio, presidente di Italtel – L’azienda ha costruito una
competenza propria di ricerca e sviluppo nelle telecomunicazioni:
è un capitale unico in Italia e per l’Italia. Ha garantito
ambiente e opportunità di lavoro e crescita personale e
professionale a uomini e donne capaci di condividere un impegno e
creare valore tramite l’innovazione. E continua a farlo. Italtel
ha l’aspirazione legittima e doverosa di preservare e sviluppare,
in modo sostenibile, il suo sapere, le sue tecnologie, la sua
capacità di integrare sistemi e soluzioni che, attraverso
l’intelligenza dei servizi, aumentano il valore delle reti di
nuova generazione, in Italia e nel mondo”.

“La vocazione di Italtel oggi è far comunicare persone e
apparati e rendere interoperabili tecnologie e reti – ha spiegato
Stefano Pileri, amministratore delegato di Italtel -. La nostra
competenza nelle reti si è evoluta nello sviluppo delle soluzioni
IP più innovative e nel farne uno strumento potente e sicuro
grazie alla capacità di integratori di sistema. Siamo fortemente
impegnati nel creare il “Valore Aggiunto” nelle reti di nuova
generazione estendendo tale concetto non solo alle reti di
telecomunicazione ma alle altre importanti infrastrutture e
piattaforme distribuite dedicate ai più complessi servizi al
cittadino. Siamo orgogliosi di essere tra gli ultimi baluardi del
made in Italy nelle telecomunicazioni. Sulla nostra piattaforma di
tradizione e competenza, lavoriamo per costruire il futuro grazie a
un forte nucleo di persone, soprattutto di Ricerca & Sviluppo e di
Ingegneria, che hanno voglia e capacità di guardare
lontano”.

La data di nascita di Italtel è il luglio del 1921 quando venne
costituita a Milano la Siemens Società Anonima che aveva la
rappresentanza commerciale in Italia delle apparecchiature e degli
impianti della casa madre Siemens e, tra le sue attività,
includeva la telefonia. Dopo un passaggio nell’Iri negli anni
’50, l’azienda ha vissuto tra gli anni ’60 e ’70 una grande
espansione.

Nel 1980 ha cambiato nome in Italtel e, con l’ingresso di Marisa
Bellisario, attraverso anche un drastico piano di risanamento ha
rilanciato l’azienda. A partire dalla fine degli anni ’90 ha
poi concentrato la sua attenzione verso le tecnologie IP e le reti
di nuova generazione. Italtel è stata la prima azienda di
telecomunicazioni al mondo a portare un operatore a trasferire una
parte consistente del proprio traffico voce su rete IP, sia a
livello nazionale sia internazionale.

E’ di oggi un riposizionamento in termini di sviluppo del
business, ingresso in nuovi mercati e sviluppo di nuovi segmenti di
offerta, in particolare nei servizi professionali e innovativi.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link