Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L’Interporto d’Abruzzo sceglie il Mesh

09 Dic 2009

La società Interporto Val Pescara Spa ha scelto la tecnologia Mesh
di Cisco per fornire copertura Wi-Fi all’interno del proprio
terminal ferroviario. Lo scalo ferroviario è formato da due
piazzali con una superficie totale di 70.000 mq, a cui vanno
aggiunte le aree riservate alla sosta dei mezzi portacontainer e
un’officina. Grazie alle tecnologie Wi-Fi di Cisco è garantita
la puntuale tracciabilità e rintracciabilità delle unità e del
loro stato in tempo reale.

L’Interporto d’Abruzzo è il più importante scalo merci del
centro Italia, e grazie all’adozione della tecnologia mesh di
Cisco potrà disporre di un servizio affidabile e continuo. Con
Cisco Mesh wireless è possibile valutare l’ambiente radio
circostante verificando se nella sua zona di copertura esistano
altri nodi simili , per poi esaminare quale di questi presenta la
via migliore per raggiungere la rete fissa. Anche se il nodo
successivo dovesse venire meno, il nodo generico è in grado di
eleggere dinamicamente un nuovo next hop tra tutti gli altri
disponibili, continuando così a fornire il servizio senza il
minimo impatto per l’utente finale.

Cisco e l’Interporto d’Abruzzo hanno anche dato inizio ad un
percorso di collaborazione tecnologica che porterà
all’implementazione di servizi e soluzioni all’avanguardia per
far fronte alle tante esigenze dell’Interporto.

Secondo il Direttore Operazioni Small Business & Commercial di
Cisco Italy, Paolo Del Grosso “scegliendo le soluzioni Mesh
Cisco, l’Interporto d’Abruzzo ha confermato la propria
propensione verso un approccio innovativo e lungimirante per quanto
concerne gli investimenti in tecnologia, in quanto tale soluzione
permette una connessione wireless outdoor sicura, scalabile ed
efficace, fornendo un accesso ad applicazioni fisse e mobili e
garantendo efficienza, produttività e crescita alle aziende.”

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link