Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

La grande marcia dell’Lte: 180 gli operatori al lavoro

Progetti avviati in 70 Paesi; previste almeno 64 reti Lte commerciali attive entro il 2012

14 Gen 2011

Nella storia dell’industria wireless, l'Lte è il sistema di
comunicazione mobile che sta conoscendo lo sviluppo più rapido: lo
afferma la Global mobile suppliers association (Gsa), secondo cui
sono arrivati a 180 gli operatori che, in 70 diversi Paesi del
mondo, stanno investendo nella tecnologia di rete ultra-veloce.

L’ultimo report aggiornato dell’associazione di settore rileva
che 17 operatori hanno già effettuato il lancio commerciale della
loro rete Lte in 12 Paesi, tra cui alcuni dei mercati più maturi
come Giappone, Hong Kong, Usa e Germania. A questa lista si unirà
presto la Corea del Sud, dove il primo operatore per fatturato, Sk
Telecom, intende lanciare il proprio network entro luglio.

"Almeno 64 reti Lte dovrebbero essere attive a livello
commerciale entro il 2012", afferma la Gsa. In tutto, il
report indica che 128 operatori sono già impegnati sull’Lte in
52 Paesi, mentre altri 52 operatori di 18 nazioni si trovano in una
fase preliminare (“pre-commitment”), quella dei trial o test
pilota.

"Mettendo a confronto il numero di progetti avviati dagli
operatori a distanza di sei e dodici mesi dai primi lanci
commerciali delle tecnologie Hsdpa, Hsupa, Hspa+ e Lte,
quest’ultimo emerge come il sistema di comunicazione mobile che
ha conosciuto lo sviluppo più rapido”, sottolinea lo studio
Gsa.

L’associazione nota che l'Lte sarà probabilmente
l’elemento trainante verso l’adozione della banda larga mobile.
Proprio ieri Ericsson ha rilasciato la sua previsione secondo cui
gli abbonamenti al mobile broadband supereranno quest’anno la
pietra miliare del miliardo di unità.