Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

La Libia “nel mirino” di e-Geos

La società Asi-Telespazio fornisce al ministero della Difesa italiano immagini dettagliate del territorio libico. Focus sulle zone di frontiera

09 Mar 2011

La tecnologia di e-Geos per "mappare" la Libia in
rivolta. A seguito della crisi libica, il Team Emergency di e-Geos,
società Asi-Telespazio, si è prontamente attivato per fornire, su
richiesta del ministero della Difesa italiano, immagini e mappe
satellitari delle città del Paese nordafricano.
L'iniziativa, spiega una nota della società "è svolta
nell'ambito del progetto G-Mosaic (Gnes services for Management
of Operations, Situation Awareness and Intelligence for regional
Crises) dell'Unione Europea, coordinato da e-Geos". La
società riferisce inoltre che "e-Geos sta fornendo alle
autorità italiane dati aggiornati e mappe satellitari dei
principali punti di interesse delle città e del territorio libico,
come ad esempio porti, aeroporti, ambasciate, ospedali e principali
vie di comunicazione. Inoltre, e-Geos è impegnata nel monitoraggio
di alcuni punti di frontiera del territorio libico".