Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nocentini (TI): “Entro l’anno Nuvola Italiana in versione mobile”

Il responsabile Marketing Top Clients di Telecom Italia annuncia la nuova “release” della piattaforma cloud in occasione del convegno “New Mobile Economy” organizzato a Milano dal nostro giornale con il patrocinio dell’Agenzia dell’Innovazione. “Applicazioni specificamente dedicate a chi lavora in mobilità”

29 Set 2011

Una versione mobile per Nuvola Italiana, la suite cloud di Telecom
Italia. Questa la novità annunciata da Stefano Nocentini,
responsabile Marketing Top Clients di Telecom Italia, in occasione
del convegno “New Mobile Economy- Tablet e smartphone un
cambiamento sociale e di mercato”, organizzato a Milano dal
nostro giornale con il patrocinio dell’Agenzia per
l’Innovazione.

“La suite mobile debutterà entro la fine dell’anno –
annuncia Nocentini – e includerà applicazioni specificamente
dedicate a chi lavora in mobilità. Esistono molte categorie
professionali che necessitano di accedere alle risorse aziendali
attraverso dispositivi mobili: è questo il caso ad esempio degli
addetti alla sales force, ma anche dei workforce manager, dei
tecnici e dei professionisti del mondo dei trasporti. La versione
mobile di Nuvola Italiana consentirà non solo l’accesso ad
applicazioni utili a migliorare l’operatività sul campo, ma
anche di accedere in tempo reale alle risorse aziendali e di
consentire la gestione dei dati in automatico”.

Secondo le previsioni di Telecom Italia, la diffusione della suite
mobile – che affiancherà la versione “tradizionale” di Nuvola
Italiana – vedrà il suo pieno sviluppo fra il 2013 e il 2014.
“Dopo un primo anno di “rodaggio” – annuncia Nocentini –
si assisterà a una crescita sostenuta”. L’avvento dell’Lte
sarà fondamentale: “Le nuove reti consentiranno la trasmissione
di grandi quantità di dati e ciò farà da volano alla diffusione
delle applicazioni aziendali in mobilità”.